Menopausa chirurgica: con un cerotto torna il desiderio sessuale

Menopausa chirurgica: con un cerotto torna il desiderio sessuale

Nessuna confusione con il Viagra Rosa, parliamo invece di un farmaco rilasciato per via transdermica e che sarà possibile ritrovare in farmacia a partire dalla metà di quest’anno e darà sollievo a qualcosa come un milione di donne a cui è stato tolto l’utero o asportate le ovaie o entrambi gli organi; da sottolineare che il dieci per cento di queste donne ha un’età compresa fra 35 e 40 anni

da in Farmaci, Malattie, Menopausa, News Salute, Sessualità
Ultimo aggiornamento:

    cerotto

    Una delle conseguenze della menopausa indotta chirurgicamente è data dalla mancanza del desiderio sessuale, fatto che determina disagi non di poco conto, se si pensa che spesso parliamo di donne ancora avvenenti e giovani che tutto avrebbero voluto, meno che rinunciare alla propria sessualità. Ma ora per queste donne arriva il rimedio; il cerotto al testosterone.

    Nessuna confusione con il Viagra Rosa, parliamo invece di un farmaco rilasciato per via transdermica e che sarà possibile ritrovare in farmacia a partire dalla metà di quest’anno e darà sollievo a qualcosa come un milione di donne a cui è stato tolto l’utero o asportate le ovaie o entrambi gli organi; da sottolineare che il dieci per cento di queste donne ha un’età compresa fra 35 e 40 anni.

    Il cerotto a base di testosterone è venduto a totale carico del paziente; “E’ l’ormone della libido. Nella donna è importante la componente psicologica nel rapporto di coppia ma resta fondamentale il ‘motore biologico’, appunto il testosterone prodotto dalle ovaie”, sottolinea Rossella Nappi, ricercatrice presso l’Unità di endocrinologia ginecologica & della menopausa IRCSS- Università di Pavia.

    Ma perché le donne dopo una menopausa chirurgica perdono interesse nei confronti della sessualità? Perché i livelli di testosterone nel sangue, quello che agisce sul desiderio sessuale si abbassa sensibilmente e ciò determina ripercussioni anche psicologiche nella donna. Entro pochi giorni dall’intervento infatti “il testosterone si riduce anche del 50%”, afferma Alessandra Graziottin, direttore del Centro di Ginecologia e sessuologia medica al San Raffaele di Milano.

    306

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMalattieMenopausaNews SaluteSessualità
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI