Memoria: quanto influisce l’alimentazione

Memoria: quanto influisce l’alimentazione

Una recente ricerca tedesca ha messo in evidenza che se vogliamo migliorare le capacità della nostra memoria dobbiamo mangiare di meno

da in Alimentazione, Mangiar Sano, Memoria, Primo Piano, Psicologia, Test
Ultimo aggiornamento:

    piatto alimentazione

    Se siamo alla ricerca di una strategia valida per migliorare le capacità della nostra memoria, dobbiamo tenere in considerazione che la dieta che conduciamo può avere notevoli influenze sulla nostre abilità mnemoniche. Non si tratta soltanto di consumare determinati cibi, che possano rafforzare la nostra capacità di ricordare. Il discorso è più complesso.

    Particolarmente utile per saperne di più a questo proposito è una recente ricerca che è stata condotta presso l’Università di Munster in Germania. Lo studio ha preso in considerazione in modo particolare dei soggetti anziani, con l’obiettivo di capire come delle modifiche apportate sulle loro abitudini alimentari potesse incidere sul funzionamento della loro memoria. A questo proposito sono emersi dei dati molto interessanti.

    Memoria e alimentazione sono infatti collegate. I soggetti coinvolti nella ricerca sono stati divisi in tre gruppi. Il primo è stato invitato a diminuire del 30% l’apporto calorico conseguito attraverso l’alimentazione.

    Il secondo è stato invitato ad aumentare del 20% la quantità di grassi saturi consumata ogni giorno. Il terzo gruppo infine non ha dovuto modificare le proprie abitudini alimentari.

    Alla fine dello studio si è potuto riscontrare che gli individui che avevano mangiato di meno, riducendo l’apporto calorico, mostravano dei risultati migliori nei test specifici che avevano l’obiettivo di valutare le abilità relative alla memoria. Mangiare di meno dunque farebbe bene a migliorare la nostra capacità di ricordare.

    Un passo avanti decisivo per comprendere meglio quali sono i meccanismi che stanno alla base delle nostre funzioni psichiche e corporee.

    Immagine tratta da: dieta.pourfemme.it

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneMangiar SanoMemoriaPrimo PianoPsicologiaTest
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI