Memoria: migliora se l’umore peggiora

Memoria: migliora se l’umore peggiora

La capacità di ricordare è influenzata dalle condizioni del nostro umore: più questo è cattivo maggiormente riusciamo a richiamare alla memoria i dettagli

da in Benessere, Cervello, Memoria, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    emozioni

    La memoria umana non è stabile, ma è soggetta a variazioni a seconda delle condizioni che ne regolano il funzionamento e risente soprattutto del contesto ambientale nel quale il soggetto si trova ad operare. Ma un altro fattore importante che incide sulla memoria è costituito anche dagli elementi che compongono lo stato emotivo di un individuo. In particolare l’umore è in grado di influenzare la nostra memoria: essere di cattivo umore stimola la memoria.

    E’ questo ciò che ha scoperto un gruppo di ricercatori della University of New South Wales in base ad una ricerca pubblicata sul “Journal of Experimental Social Psychology”. Lo studio ha preso in considerazione gli effetti che il cattivo tempo esercita sul nostro umore. I ricercatori hanno disposto sul bancone di un negozio dieci piccoli oggetti, fra i quali un salvadanaio, un autobus giocattolo e un finto cannocchiale. Una volta usciti dal negozio ai clienti è stato chiesto quali oggetti ricordavano.

    E’ emerso che i soggetti ricordavano più oggetti nei giorni in cui le condizioni atmosferiche non erano ottimali. Questo perché il cattivo tempo ha influito sull’umore, il quale a sua volta ha condizionato la memoria.

    Si è visto che uno stato emotivo triste ed incupito è in grado di aumentare lo spirito d’osservazione e il ricordo dei particolari.

    Uno stato d’animo allegro invece non fa altro che aumentare la fiducia verso l’ambiente circostante e quindi abbassa la soglia di attenzione, che ci permette di fare caso ai dettagli. La scoperta potrebbe rivelarsi particolarmente utile in molti campi di applicazione e contribuisce in maniera decisiva a fare luce su una delle capacità più straordinarie dell’uomo.

    Immagine tratta da: 2elle.wordpress.com

    332

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloMemoriaPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI