Memoria: Facebook aiuta quella degli anziani

Memoria: Facebook aiuta quella degli anziani

Facebook al centro di ricerche che dimostrano i benefici del suo uso per la salute degli anziani: miglioramento delle capacità della memoria, riduzione di ansia e depressione

da in Anziani, Benessere, Memoria, Ricerca Medica, Terapie Alternative
Ultimo aggiornamento:

    memoria facebook anziani

    Un aiuto per la memoria da Facebook soprattutto per gli anziani. È ciò che è stato messo in rilievo dall’Associazione italiana di psicogeriatria, che ha preso in considerazione più di uno studio rivolto in questa direzione, sull’indagine del legame che si instaura fra capacità mnemoniche e allenamento mentale garantito dal popolare social network per chi ha superato i 65 anni.

    Varie le ricerche sui benefici apportati dalla nota rete sociale. Per esempio una recente ricerca in tema di psicologia ha messo in evidenza che Facebook aiuta l’autostima, nonostante altri studi in proposito avevano evidenziato anche gli svantaggi in termini di benessere che l’uso del social network potrebbe comportare. Ad esempio era stato sottolineato che gli adolescenti sono a rischio depressione a causa di Facebook.

    In ogni caso la mente può essere esercitata con Facebook. Un’indagine condotta sia a Cremona che a Brescia ha dimostrato che collegarsi ogni giorno a Facebook è importante per migliorare l’umore e per stimolare la memoria, mantenendola attiva.

    Attenzione, percezione, capacità cognitive ricevono importanti benefici dall’uso della rete sociale. D’altronde sono sempre di più gli anziani che si avvicinano al mondo del famoso social network.

    A spiegare come si usa sono soprattutto i nipoti e questo non fa altro che rinsaldare le relazioni familiari. Ma la condivisione virtuale si è dimostrata un ottimo antidoto per contrastare ansia, depressione e stress, portando gli anziani a non chiudersi in se stessi attraverso l’interazione con gli altri. Maggiore autonomia e messa al bando dell’isolamento sociale sono gli effetti della comunicazione attraverso Facebook.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnzianiBenessereMemoriaRicerca MedicaTerapie Alternative
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI