Memoria e concentrazione: migliorano curando l’obesità

Memoria e concentrazione: migliorano curando l’obesità

Uno studio statunitense ha scoperto come la perdita di peso, trattando l’obesità, le funzionalità cerebrali, come la memoria e la concentrazione, migliorerebbero notevolmente

da in Cervello, Memoria, News Salute, Obesità, Primo Piano, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    memoria concentrazione obesita

    Secondo uno studio statunitense, la memoria e la concentrazione migliorano curando l’obesità. Infatti, la perdita di peso, nelle persone affette da quest’ultima, aiuta il cervello a lavorare di più e meglio. Questo risultato è molto importante per una futura risoluzione sia per le persone che hanno problemi mnemonici sia per trattare l’obesità. Secondo la ricerca tutto ciò è possibile dato il collegamento esistente tra cervello e l’aumento di peso.

    Lo studio, ha coinvolto molti pazienti ed è stato condotto da un gruppo di ricercatori della Kent State University, negli Usa. Sono state seguite, monitorate e studiate 150 persone, delle quali 109 sottoposte ad intervento di chirurgia bariatrica per ridurre il grasso corporeo, mentre le altre 49 facevano parte del gruppo di controllo.

    Gli studiosi hanno scoperto, dopo 12 settimane dall’intervento chirurgico, come la funzionalità cognitiva migliora.

    Ricordiamo che molti fattori, come il diabete di tipo 2, l’ipertensione o le apnee notturne, strettamente legati all’obesità, danneggiano le funzionalità cerebrali, come appunto la memoria, e la concentrazione. Grazie a questo studio, si potranno migliorare queste due ultime capacità cerebrali, ma anche prevenire e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. In questo modo si potranno avere più benefici, senza dover ricorrere a terapie non specifiche dell’ultimo minuto.

    268

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CervelloMemoriaNews SaluteObesitàPrimo PianoRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI