NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Memoria: come ricordare meglio

Memoria: come ricordare meglio

Invecchiare non vuol dire arrendersi al declino della memoria, perché questa può essere mantenuta attiva attraverso l’adozione di specifiche strategie che sono efficaci anche per gli anziani

da in Benessere, Invecchiamento, Memoria, Mente, Primo Piano, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    neuroni memoria

    Invecchiamento e memoria non sempre sono due elementi che vanno d’accordo tra di loro. Tuttavia non bisogna pensare che non sono inconciliabili. Si può infatti diventare anziani, mantenendo la memoria attiva. Basta soltanto badare a condurre una dieta adeguata, un’attività fisica non trascurabile e un giusto esercizio mentale portato avanti nel tempo.

    Per ricordare meglio, si possono cercare di mettere in atto anche apposite strategie, come quella conosciuta con il nome di mnemotecnica dei loci. In pratica si deve cercare di immaginare un percorso ben conosciuto, individuando tappe precise ed associando ad ognuna di esse un determinato elemento da memorizzare. Può essere un ottimo allenamento mentale. D’altronde l’esercizio è fondamentale per non trascurare le proprie abilità mnemoniche.

    Ma la mente in ogni caso è un sistema molto più complesso di quanto crediamo e ci sono diversi fattori che possono influire sulla memoria, determinando il fatto che con l’invecchiamento essa può diventare più labile. Tra questi fattori per esempio un posto di primo piano è occupato dalle emozioni.

    Studi recenti hanno dimostrato che anche gli anziani possono ricavare un enorme beneficio dall’applicazione delle strategie volte a migliorare la memoria.

    Il potenziamento cognitivo in sostanza non è legato ad un’età specifica, ma può essere valido a qualunque età. Tutto dipende dall’oggetto che si vuole imparare e dalle modalità messe in atto per portare avanti l’apprendimento. L’invecchiamento non può e non deve essere un mezzo per arrendersi di fronte al declino inarrestabile della memoria. Questa visione infatti non corrisponde alla realtà dei fatti.

    Immagine tratta da: libertadipensiero.info

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereInvecchiamentoMemoriaMentePrimo PianoPsicologia
    PIÙ POPOLARI