Melanzane e pomodori: la preparazione domestica

Melanzane e pomodori: la preparazione domestica

Il Botulino causa una malattia invalidante gravissima

da in Alimentazione, Benessere, Botulino, Dieta, botox
Ultimo aggiornamento:

    Botulino

    Preparare i cibi sottoaceto e sottolio in casa, le marmellate e le conserve, e’ senza ombra di dubbio una cosa fantastica, sia per il tempo che si passa in una attivita’ che diverte e fa stare bene, sia per la salubrita’ del prodotto che si va a confezionare, ma bisogna essere bravi nel prepare la materia prima: la frutta e la verdura da confezionare.

    Non si tratta di fare il Bastian contrario per forza o per volonta’, si tratta solo di dare alcune “dritte” per non rischiare di fare un grave danno laddove si potrebbe avere un grande vantaggio, in fatto di danaro e in fatto di salute.

    Le verdure che si possono preparare in casa sono delle piu’ varie: olive, pomodori, peperoni, spinaci, minestroni, conserve in generale. Alla base di una preparazione ad hoc sta la scelta del prodotto da preparare: il prodotto deve essere selezionato e fresco, se si tratta di alimenti acquistati e’ meglio preferire il prodotto di prima qualita’, ma e’ normale che nel caso in cui il prodotto sia coltivato da se’, si scelga quello di seconda qualita’ per i cotti e le conserve.

    Il rischio per le conserve che si preparano in casa e’ lo stesso che c’e’ per i prodotti che si comprano e si conservano in frigo per troppo tempo: il botulino. Il botulismo, ne abbiamo parlato parecchie volte in Tanta Salute, si manifesta in pochi giorni e ha un effetto devastante sulla persona che ne viene colpita.

    Dopo avere ingerito la tossina cominciano i primi sintomi di secchezza della bocca e difficolta’ a deambulare, se si pensa che la debolezza muscolare e dell’organismo puo’ arrivare alla paralisi si comprende come mai e’ meglio evitare di conservare male le produzioni proprie. A rischio le salate oleose, meno rischio per le semicrude non condite e le dolci, dove al limite si sviluppa muffa, che oltre a farsi notare si fa sentire al gusto.

    Per non “toppare” nella preparazione scegliete barattoli adatti, a chiusura ermetica, da acquistare al supermercato nuovi, cercare di non usare barattoli di fortuna, ma selezionare bene.

    Il luogo di conservazione deve essere fresco e asciutto, l’alcova della conserva pulita e asciugata.

    Se gli alimenti contengono aceto, o sono cotti con dell’aceto, il rischio del botulino non sussiste, perche’ l’acido gli impedisce di proliferare; se prima di usare il prodotto da voi fatto, lo ribollite, starete certi che non ci saranno spore, il calore le uccide.

    Quando avete l’impressione che nella vostra conserva qualcosa non va tanto bene, non fatevi scurpoli: potete scegliere se cuocerla per bene o se buttarla, se la qualita’ organolettica non e’ buona decisamente buttatela e rideteci sopra, a tutti capita di fare qualche errore.

    Foto da http://it.wikipedia.org/

    566

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBenessereBotulinoDietabotox
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI