Melanoma: prendere il sole lo previene

Melanoma: prendere il sole lo previene

Prendere il sole cum grano salis e adeguatamente riparati può addirittura prevenire non solo il melanoma ma anche altri gravi tumori dei visceri

da in Creme solari, Malattie, Melanoma, Metastasi, Tumore al Colon, Tumori
Ultimo aggiornamento:

    la tintarella protegge dal tumore alla pelle

    Si stempera un po’ l’allarme melanoma a seguito dell’esposizione prolungata ai raggi solari, con lo spettro di incorrere nel temutissimo melanoma, il cancro alla pelle tanto aggressivo da uccidere in breve tempo una persona. Prendere il sole con moderazione potrebbe addirittura proteggere la nostra pelle.

    Se il sole è preso con le giuste precauzioni il rischio di incorrere nel tumore della pelle si abbassa addirittura del 16%, senza precauzione alcuna, invece, il rischio melanoma aumenta del 70% .

    E’ quanto emerge dal Congressoo della Sidemast della Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse. Secondo le conclusioni del simposio, il sole preso senza eccessi e con precauzioni previene il tumore alla pelle e non solo quelli, anche quelli al colon-retto e alla prostata e ciò per via dell’effetto benefico indotto dalla vitamina D.

    Torello Lotti, presidente Sidemast, ha spiegato che sono ben noti a tutti i danni cutanei acuti e cronici dell’esposizione al sole, che vanno dall’eritema all’invecchiamento, dalle ustioni ai tumori cutanei. Ma ci sono anche i benefici di una corretta esposizione solare e dunque è importante ridiscutere l’attuale politica sull’esposizione solare.

    E allora, ecco le precauzioni da prendere, non superare l’esposizione continua oltre i venti minuti al giorno, in questo modo si favorisce la sintesi di vitamina D, con la conseguenza di assistere a quella diminuzione del 17% di incorrere in mortali tumori ala pelle. Ma non bisogna neanche esagerare con Creme solari e cibi antiossidanti fotoprotettivi come cioccolato, vino rosso e tè nero, inibiscono l’azione della vitamina D, quindi non esagerate con le protezioni.

    L’importante è esporsi per brevi periodi e in ore della giornata non troppo soleggiate.

    Con questo non si vuole di certo scoraggiare l’utilizzo di creme solari, semmai si vuole raccomandarne un uso consapevole, lo si è visto esaminando 528 pazienti ad opera di ricercatori messicani e si è giunti a questa conclusione; ovvero, l’esposizione al sole non porta a mortalità per tumore, anzi. Secondo 39 studi realizzati su oltre 10mila pazienti l’esposizione solare occasionale e senza precauzioni viene considerata un rischio di contrarre il melanoma. Invece si può stare più tranquilli: prendere il sole in maniera regolare e logica riduce l’incidenza e la malignità del tumore, diminuendo anche il rischio di metastasi.

    Fonte foto: Blog Ugo Galassi

    472

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Creme solariMalattieMelanomaMetastasiTumore al ColonTumori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI