NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Melanoma: allo studio innovativo vaccino

Melanoma: allo studio innovativo vaccino

La notizia ha trovato spazio sul quotidiano Daily Telegraph ed è tanto più importante se si considera che il farmaco che si è utilizzato negli esperimenti, a differenza di quanto avviene con altri presidi farmacologici che si prefiggono analogo scopo

da in Farmaci, Malattie, Melanoma, Ricerca Medica, Tumori, Tumori della pelle, Vaccini
Ultimo aggiornamento:

    vaccino antinfluenzale

    Lo stanno sperimentando in Gran Bretagna e dai primi risultati ottenuti ci sarebbe da sperare bene, parliamo del vaccino utilizzato per guarire il melanoma, un grave tumore alla pelle, per lo più letale, anche se in stadio molto avanzato.

    La notizia ha trovato spazio sul quotidiano Daily Telegraph ed è tanto più importante se si considera che il farmaco che si è utilizzato negli esperimenti, a differenza di quanto avviene con altri presidi farmacologici che si prefiggono analogo scopo, raggiunge la cellula tumorale senza intaccare sia pure minimamente quelle sane, che è poi il grosso limite di molte terapie antineoplastiche, ma c’è di più, per questa ragione si parla di vaccino, il farmaco stimola la risposta immunitaria dell’organismo e già solo questo è più che sufficiente per giustificare al meglio la guarigione che si sarebbe indotta a livello sperimentale.

    “Lo studio mostra che potremmo avere una cura per alcuni pazienti con melanoma in fase avanzata -ha affermato al quotidiano ‘Howard Kaufman’ del Chicago’s Rush University Medical Centre che partecipa alla sperimentazione- potrebbe salvare migliaia di persone all’anno”. I risultati ottenuti in umana ci mostrano che l’eradicazione totale del tumore è avvenuta nel 16% dei casi in quei pazienti di 50 anni d’età che erano ammalati in fase avanzata; parliamo ancora di un affrancamento della malattia limitato nel tempo, si parla di quattro anni, circa , ma tuttavia importante perché aumentando l’aspettativa di vita di questi pazienti le possibilità di giungere ad un farmaco definitivo risultano quanto mai prossime.


    L’altro gruppo di pazienti selezionati per ricevere il vaccino ha manifestato una riduzione del melanoma in fatto di dimensioni del tutto ridotte fino alla metà. Ci si aspetta che gli studi proseguano, così come espletate tute le pratiche per autorizzare l’immissione del vaccino su larga scala, il farmaco potrebbe giungere sul mercato entro un quinquennio da oggi.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMalattieMelanomaRicerca MedicaTumoriTumori della pelleVaccini
    PIÙ POPOLARI