Medicina: in arrivo le videocapsule per le analisi e le cure

I ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa hanno annunciato che presto potranno arrivare delle videocapsule dotate di strumenti e capacità innovative che consentono di analizzare e curare il corpo umano

da , il

    medicina strumenti tecnologici

    La medicina si basa su strumenti tecnologici di ultima generazione, che consentono la messa in atto di operazioni che per certi versi possono apparire fantascientifiche, ma che invece sono reali. La ricerca scientifica in questo senso non si ferma mai ed una novità importante è in arrivo dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

    È recente infatti l’annuncio che i ricercatori sono giunti alla realizzazione di microrobot innovativi consistenti in delle videocapsule dotate di strumenti particolari e che possono essere guidate da un telecomando wifi. Il vantaggio offerto da questi strumenti consiste nel fatto che esse possono arrivare ad esplorare le aree del nostro corpo che interessano in modo particolare per poter effettuare specifiche analisi destinata all’elaborazione di specifiche diagnosi. Ma le applicazioni delle videocapsule non finiscono qui.

    Infatti esse possono essere rilasciate nell’intestino, per prelevare tessuti e scoprire tumori o infiammazioni che meritano di essere considerate nei dettagli. Inoltre le videocapsule di ultima generazione possono servire anche a mettere in atto determinate cure, come il rilascio di farmaci per curare l’ulcera o per tamponare le emorragie. Obiettivi che presuppongono l’impiego di tecnologie avanzate, come quelle che caratterizzano il robot chiamato “IKEA” per la sua capacità di assemblarsi dentro il nostro corpo.

    L’idea è quella di far inghiottire al paziente più capsule con varie componenti che sono in grado di riunirsi nell’intestino, per poi smontarsi ed essere espulse, una volta terminato il compito da eseguire. Siamo davvero vicini a frontiere impensabili in campo medico.