Massaggi: il Ministero vieta quelli in spiaggia

Massaggi: il Ministero vieta quelli in spiaggia

I massaggiatori abusivi continuano a imperversare sui litorali italiani: anche per il 2010 scatta l'ordinanza ministeriale che vieta i massaggi in spiaggia, pericolosi per la salute

da in Benessere, Ministero della Salute, Primo Piano, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    No ai massaggi in spiaggia

    Ogni anno, con l’arrivo dell’estate e delle prime vacanze al mare, spuntano tra i lettini dei bagnanti “massaggiatori” più o meno improvvisati che, magari muniti di creme e schemi dettagliati in cui provano a mostrare quello che intendono proporre, cercano di persuadere i turisti ad affidarsi alle loro mani, promettendo relax, risultati estetici e a volte anche curativi, il tutto a fronte di una modica cifra.

    Attenzione: i massaggi non sono una pratica che si può improvvisare e affidarsi a mani di abusivi, che non possono dimostrare una preparazione adeguata e che sfruttano come “luogo di lavoro” la spiaggia, non certo adatta, è pericoloso per la salute. Se gli avvertimenti possono non bastare, anche per il 2010, il sottosegretario alla salute Francesca Martini ha firmato un’ordinanza che vieta, per tutta la stagione balneare, agli operatori ambulanti, di offrire ai bagnanti, a qualsiasi titolo, massaggi estetici o terapeutici.

    “L’assenza di specifica igiene delle mani può essere veicolo di trasmissione di infezioni cutanee e l’utilizzo di oli, pomate ed altri prodotti di ignota provenienza potrebbe generare fenomeni di reazioni allergiche e fotosensibilizzazione della pelle esposta ai raggi solari” ha dichiarato in una nota lo stesse sottosegretario, puntando quindi l’attenzione sulla scarsa igiene di questo tipo di massaggi, legata non solo all’operatore e a eventuali prodotti utilizzati, ma indubbiamente anche al luogo stesso, il lettino in spiaggia, scelto per questi trattamenti abusivi.

    Il pericolo per la salute, però, non è solo igienico, come ricorda sempre l’onorevole Martini: “Esistono patologie, in particolare dell’apparato vasculo-linfatico e osteoarticolare, che possono avere complicanze a seguito di interventi non tecnicamente adeguati”. Quindi, i massaggi abusivi sono da evitare tanto più se si ha qualche problema alla schiena.

    Saranno i sindaci dei comuni interessati a dover far rispettare l’ordinanza e i gestori, pubblici o privati, dei litorali, dovranno segnalare ogni eventuale violazione.

    Immagine tratta da: Repubblica.it

    395

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereMinistero della SalutePrimo PianoSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI