Marijuana: danni perenni

Marijuana: danni perenni

I fumatori di droghe leggere portano poi nel loro bagaglio personale dei danni permanenti al cervello e alla psiche, anche dopo la disintossicazione

da in Cannabis, Cervello, News Salute, ippocampo
Ultimo aggiornamento:

    Marijuana

    L’erba fumata rovina le parti del cervello deputate alla memoria e alle emozioni: il nuovo studio servirebbe a fare chiarezza sulle ipotesi che finora erano state fatte in merito ai danni che il fumo della marijuana causa. Per riportare i danni, pero’, non e’ sufficiente essere dei consumatori periodici, ma bisogna fare forte consumo di erba per parecchio tempo e in modo consecutivo.

    Il cervello dei fumatori di droghe leggere e’ stato piu’ volte scansionato, dai risultati e’ emerso che nell’ippocampo e nell’amigdala dei non fumatori, c’e’ maggiore “materia grigia” rispetto che nei fumatori; questa che cosi’ proposta pare una bufala e’ invece una certezza, emersa dai risultati della ricerca curata dagi Archivi di Psichiatria Generale dell’American Medica Association.

    Se l’amigdala e’ ridotta ci saranno problemi relativamente alla capacita’ di controllare la paura e l’agressivita’, mentre se l’ippocampo e’ troppo piccolo a farsi sentire saranno i problemi della memoria; cinque sigarette, fumate per una media di 20 anni, ogni giorno, fanno del cervello un “budino molle”.

    Nel test base per verificare le capacita’ mnemoniche e di associazione di parlo di un fumatore di cannabis, i risultati del fumatore sono curiosi: i punteggi dei fumatori sono molto inferiori ai punteggi dei non fumatori, anche con sole 15 parole; chi fuma erba, inoltre, e’ soggetto a crisi psicotiche, da segno di disordini mentali, e di instabilita’ mentale, anche se non sono cosi’ determinanti da poter essere inseriti in un quadro di patologia chiaro.

    Questi risultati dimostrano che la cannabis non ha affatto effetti solo temporanei sul cervello, ma potenzialmente lo modifica in maniera permanente, specie in fatto di sintomi psichiatrici e di comportamento: l’uso forte di droghe leggere causa dei danni permanenti, che durano anche dopo la disintossicazione.

    343

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CannabisCervelloNews Saluteippocampo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI