Manie di persecuzione: sintomi, cure e cosa fare

Manie di persecuzione: sintomi, cure e cosa fare
da in Depressione, Psicologia, Psicoterapia
Ultimo aggiornamento:

    manie di persecuzione sintomi cure cosa fare

    Manie di persecuzione: quali i sintomi? Quali cure possono essere utili e cosa fare contro questo problema? Quando in famiglia una persona è affetta dal disturbo paranoide di personalità spesso è difficile intervenire ed è quindi necessario sapere come comportarsi per gestire la situazione. Questo disturbo è caratterizzato dalla presenza di pensieri che possono raggiungere dei tratti deliranti, dominati dalla paura di essere vittime di un complotto da parte di amici o di parenti. I sintomi riconducibili a questo disturbo sono veramente tanti e per contrastare il problema è necessario l’aiuto di uno specialista, che saprà fornire un supporto psicoterapeutico adeguato.

    Chi è affetto da disturbo paranoide di personalità con manie di persecuzione manifesta una certa diffidenza nei confronti delle persone dalle quali è circondato. E non si tratta solo dei conoscenti o degli amici, perché anche i familiari possono incutere timore. Si pensa di essere vittime di complotti e di essere al centro dell’attenzione di alcune persone che vorrebbero fare del male. Allo stesso tempo si prova una sensazione di paura nel confidarsi con gli altri, perché si hanno dei dubbi sulla lealtà delle persone vicine. Qualsiasi comportamento può essere interpretato come una minaccia e come un pericolo per la sopravvivenza. Di conseguenza spesso alcune frasi dette da altre persone possono essere fraintese e interpretate come delle minacce.

    Il percorso psicoterapeutico è sicuramente il trattamento migliore per uscire dalla depressione. Per questo i familiari dovrebbero imparare a riconoscere un problema di questo tipo, con l’obiettivo di iniziare al più presto una terapia adeguata. A volte potrebbe essere necessario associare alla psicoterapia una terapia a base di farmaci, in particolare nella fase acuta della depressione associata a manie di persecuzione. Lo specialista dovrà mettere a punto un percorso molto delicato, costruendo un rapporto di fiducia con il paziente, in modo da riconoscere e trattare le paranoie.

    Il terapeuta, durante la psicoterapia, darà gli strumenti necessari al paziente per effettuare un ridimensionamento delle manie di persecuzione. L’obiettivo sarà quello di trovare una soluzione alle fragilità: il paziente dovrà imparare nel tempo a visualizzare se stesso al di là delle manie persecutorie e a ristabilire i normali pensieri logici. Non si tratta di obiettivi impossibili da raggiungere, ma è necessario affidarsi all’aiuto di esperti con una grande esperienza, perché il percorso psicoterapeutico non sarà sicuramente breve.

    464

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DepressionePsicologiaPsicoterapia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI