Malnutrizione e denutrizione: sintomi, cause e conseguenze

Malnutrizione e denutrizione: sintomi, cause e conseguenze

La malnutrizione e la denutrizione sono delle condizioni simili ma non uguali

da in Alimentazione, Bambini, Proteine, Denutrizione
Ultimo aggiornamento:

    malnutrizione denutrizione sintomi cause conseguenze

    La malnutrizione e la denutrizione sono due concetti simili ma non uguali come si potrebbe pensare. Infatti, con il primo termine si intende uno squilibrio, prolungato nel tempo, nell’apporto di nutrienti a causa sia di un’alimentazione scarsa e povera di vitamine o minerali (iponutrizione) sia ad una sovralimentazione; mentre con il secondo si intende una condizione dovuta ad una dieta inadeguata, errata, prolungata nel tempo, caratterizzata ad rapporto energetico/proteico sbagliato. La denutrizione può rappresentare una causa della malnutrizione. Purtroppo il numero di vittime maggiore di queste condizioni sono i bambini sia nei Paesi in via di sviluppo che in quelli industrializzati.

    Sintomi e conseguenze della malnutrizione

    Come accennato sopra la malnutrizione può essere dovuta sia a condizione di iponutrizione che di sovralimentazione. Quando il digiuno perdura per più di 24 ore allora l’organismo inizia ad utilizzare le proteine dei muscoli per avere l’energia necessaria; il problema è che quando il corpo arriva ad utilizzare queste sostanze si ha una perdita sostanziale della massa muscolare, con conseguente debolezza e apatia e riduzione dei livelli, anche, delle proteine plasmatiche e formazione di edemi. Una condizione di questo tipo è il fattore scatenante di specifiche patologie legate alla malnutrizione, racchiuse nel termine PEM (protein-energy malnutrition). Le malattie, in questione, sono il Kwashiorkor ed il Marasma. La prima colpisce in particolar modo i primogeniti, dato che prende anche il nome di “malattia del secondo figlio”. Perché? Nei Paesi poveri le gravidanze sono molto vicine le une alle altre, quindi quando nasce il secondo figlio non si riesce più a nutrire in modo adeguato il primo. L’alimentazione di questo è caratterizzata, in particolar modo, da carboidrati (amido) e da pochissime proteine, che provocano una serie di problematiche al bambino, come rigonfiamento dell’addome (dovuto ad un’ipoalbuminemia e conseguente edema), steatosi epatica o fegato grasso (dovuto ad una riduzione delle lipoproteine circolanti), debolezza muscolare, ritardo nella crescita, depigmentazione della pelle con macchie e punti rossi, rigonfiamento del viso (“faccia da luna”). Questa malattia è la causa di circa il 30-60% dei decessi infantili che avvengono nei Paesi in via di sviluppo. Il marasma, invece, è una patologia dovuta alla privazione sia proteica che calorica. In una condizione di assenza quasi completa di questi nutrienti l’organismo si abitua allo stato di malnutrizione sfruttando tutte le riserve primarie o essenziali. In questo caso i bambini che ne sono affetti hanno un aspetto invecchiato a causa della secchezza cutanea, ma anche inevitabilmente arresto della crescita, atrofia muscolare, ipotermia.

    Sintomi e conseguenze della denutrizione

    La denutrizione può essere primitiva o conseguente. La primitiva è dovuta ad un’assunzione inadeguata di nutrienti, e può essere sia volontaria che involontaria. Le più comuni forme di denutrizione fanno parte del gruppo delle patologie viste sopra (PEM) e dipendono quindi da una carenza di sostanze nutritive che non riescono a soddisfare le normali necessità dell’organismo. In alcuni casi, però, la causa è da ricercare in disturbi o malattie che provocano un malassorbimento nutrizionale, come ad esempio alcuni tipi di cancro e le loro conseguenti terapie (che hanno come effetti collaterali nausea, vomito, patologie neurologiche, miopatia, fibrosi cistica), alcuni disturbi endocrini, gastrointestinali, degenerativi. Tutto ciò condiziona la salute in generale causando debolezza in generale, riduzione della massa muscolare, aumento del rischio di fratture, problemi a livello gastrointestinale, perdita di peso, assottigliamento della pelle, disidratazione, problemi nel masticare, del cavo orale, nella deambulazione. Anche nel caso della denutrizione le vittime principali sono i bambini il cui fisico non riesce a sopportare uno scarso apporto di nutrienti.

    715

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneBambiniProteineDenutrizione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI