Mall Walking: camminare a passo deciso tra le vetrine

da , il

    Camminatori

    Correre in inverno è difficile, ma camminare a passo sostenuto all’interno dei centri commerciali cercando di fare del sano movimento si può fare, ed è quello che accade in California agli amanti del Mall Walking, che si divertono a salire e scendere le gradinare degli iper-mercati seguendo ritmi e tempi precisi e cronometrati.

    L’abitudine a seguire questo genere di attività sportive è diventata una moda, che è cominciata nel’estate scorsa e che adesso sta avendo un numero discreto di adepti che decidono di usare i centri commerciali come se fossero il parco.  

    Complice l’uso dell’i-Pod, che aiuta a concentrarsi. La moda ora è arrivata anche in Europa, in Inghilterra per la precisione, avrà forse un seguito anche da noi, dato che camminare è una delle attività che più fanno bene alla salute.  

    Se non c’è affollamento per i gestori dei centri commerciali fino ad ora non ci sono mai stati problemi nell’accettare la presenza dei walkers. La filosofia alla base del centro commerciale è quello di creare una città di incontro nella città, un centro storico virtuale, che invece che avere i palazzi come attrazione ha i negozi, per cui non è per niente errata questa interpretazione che gli sportivi ne danno.  

    Un uso ricreativo ma sano, che è praticato specialmente dalle donne over 40, che usano almeno mezz’ora delle loro giornate a fare passi veloci tra le vetrine. Non è consentito fermarsi continuamente tra le vetrine, ma se si vuole fare anche la spesa al termine dell’esperienza, non è un male.  

    Il Mall Walking in Italia deve ancora arrivare, ma le città italiane con i più grossi centri commerciali hanno qualche camminatore che usa gli spazi comuni per fare movimento, vedremo se questa apertura, prima mentale che fisica, arriverà.  

    Fonte: Salute e Benessere