NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Malattie reumatiche: causa di disabilità e dolore sempre più diffusa

Malattie reumatiche: causa di disabilità e dolore sempre più diffusa

Troppo spesso non sono conosciute, vengono sottovalutate o poco considerate: le malattie reumatiche sono ai primi posti, secondo l’Oms, tra le cause di disabilità e di dolore

da in Articolazioni, Artrite, Artrosi, Dolore, In Evidenza, Malattie, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Malattie reumatiche, rischi e diffusione

    Le malattie reumatiche, spesso poco conosciute o sottovalutate, sono molto diffuse in tutto il Vecchio Continente e, secondo i dati ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Oms, salgono di diritto ai primi posti delle cause di disabilità e di dolore. Solo in Italia, le persone costrette a convivere ogni giorno con una patologia reumatica sono più di 5 milioni, ben il 10% della popolazione del Bel Paese.

    Malattie reumatiche è un termine plurale non casuale, necessario per indicare una pluralità di possibili disturbi che rientrano in questa categoria, vasta e dai contorni variabili. Un vero e proprio mondo, quello delle patologie di tipo reumatico, che comprende oltre cento disturbi differenti, con sintomi e caratteristiche diverse.

    Diverse, ma anche molto simili, sotto alcuni punti di vista: infatti, oltre alle differenze, le malattie reumatiche sono accomunate da alcune caratteristiche, come l’interessamento di ossa e articolazioni, il dolore, altra spiacevole constante, e la riduzione della capacità funzionale.

    Non si tratta di malattie solo per “vecchi”, le patologie reumatiche non fanno troppa distinzione, possono colpire a ogni età, anche se le fasce di popolazione maggiormente interessate da questi disturbi sembrano essere gli adulti e gli anziani.

    Secondo la classificazione tradizionale, si distinguono diverse tipologie di malattie reumatiche: infiammatorie, come le artriti, disturbi caratterizzati da un processo infiammatorio a carico di una o più articolazioni, come l’artite reumatoide; degenerative, come le artrosi, che colpiscono prevalentemente la cartilagine articolare e l’osso sottostante, con un’incidenza maggiore sulla colonna vertebrale, l’anca, il ginocchio e le mani; metaboliche.

    335

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArticolazioniArtriteArtrosiDoloreIn EvidenzaMalattieSanità
    PIÙ POPOLARI