Malattie mentali: il timore di rivelarle sul lavoro

Malattie mentali: il timore di rivelarle sul lavoro

Molti lavoratori hanno paura di fruire di un'assistenza per malattie mentali, per timore che ciò possa compromettere il loro status in ambiente di lavoro

da in Malattie mentali, Paura, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    paura

    Ci sono diversi generi di malattie mentali, che affliggono i lavoratori e che spesso non vengono rivelate soltanto per un senso di vergogna o di paura che il parlarne possa compromette in qualche modo la propria posizione lavorativa. È quanto emerge da un’inchiesta condotta dall’American Psychiatric Association.

    Eppure le cose dovrebbero andare diversamente. Sarebbe infatti auspicabile che l’ambiente lavorativo fosse uno spazio e un luogo in cui il lavoratore potesse trovare anche quelle forme di assistenza, che gli consentissero non solo di badare alla propria salute, ma anche di poter portare avanti le condizioni favorevoli ad aumentare la propria produttività nell’ambito dell’attività che svolge. Invece a quanto pare, secondo i dati emersi dal sondaggio, molti sono ancora restii a rivelare ai colleghi o al capo i problemi che riguardano la salute mentale.

    In particolare il 76% degli intervistati ha affermato che di certo il loro ruolo lavorativo subirebbe dei contraccolpi, se si venisse a sapere di problemi riguardanti l’uso di sostanza stupefacenti. Il 73% dei soggetti dichiara lo stesso timore riguardo all’alcolismo e il 62% ha paura che la rivelazione di soffrire di depressione possa danneggiarlo nell’ambito del lavoro.

    I dati appaiono ancora più sorprendenti se si mettono a confronto con i timori connessi invece alla rivelazione di malattie che interessano il corpo come il diabete o i problemi cardiaci.

    L’assistenza per queste patologie preoccupa meno lavoratori in termini di ripercussioni sul lavoro. Un atteggiamento che è piuttosto indicativo su quanto ancora occorre fare per sfatare falsi miti legati ai disturbi mentali.

    Immagine tratta da: ilsaggiocheparla.files.wordpress.com

    330

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Malattie mentaliPauraPrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI