NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Malattie: il degrado ambientale causa del 75 di gravi e mortali malattie

Malattie: il degrado ambientale causa del 75 di gravi e mortali malattie

La misura è colma, l'inquinamento è pericolosissimo

da in Malattie, Tumori

    I medici non hanno più dubbi, se non si risolve il problema ambientale avremo sempre più malattie e esiti infausti delle stesse, la misura è colma, il degrado ambientale causa il 75% delle più gravi patologie, la stragrande maggioranza delle quali mortali. L’hanno detto i medici italiani riunitisi a Padova inaugurando la “Carta per la tutela della Salute e dell’Ambiente “ nel corso di un congresso voluto dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Padova di concerto con la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici ( Fnomceo ) con il contributo dell’Associazione nazionale dei medici per l’Ambiente (Isde) e si svolge presso l’Accademia Galileiana di Scienze Lettere ed Arti di Padova.

    Secondo i partecipanti al congresso la soluzione esiste ma solo quando si riuscirà a localizzare e mettere in pratica quelle strategie che intervengano sulle condizioni socio-ambientali laddove il peso delle malattie è tale da incidere pesantemente sulla società. Secondo i partecipanti al congresso, i rifiuti, l’inquinamento atmosferico, l’esposizione alle sostanze nocive sono tutte imputati numero uno nel determinare gravi malattie, si pensi, ad esempio, all’escalation dei tumori e delle allergie aumentate negli ultimi decenni.

    Questa la diagnosi, dopodichè si studiano le cure, ovvero i rimedi, da qui l’importanza della “Carta per la tutela della salute e dell’ambiente “ nata dalla collaborazione fra Fnomceo e Isde Italia che certificherà tutte quelle soluzioni da adottare per gestire i problemi ambientali, una sorta di vademecum in grado di tratteggiare il cammino da compiere con le strategie da applicare per raggiungere l’obiettivo prefisso: “La Carta di Padova – dice Maurizio Benato, vicepresidente Fnomceo, che del convegno padovano è ospite e promotore – stabilisce l’approccio metodologico attraverso il quale attuare la prevenzione”. Dello stesso parere il presidente della Fnomceo, Amedeo Bianco.

    “La tutela della salute e dell’ambiente – conclude – è un dovere per il medico e una sfida per la medicina”.

    349

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieTumori
    PIÙ POPOLARI