Malattie: grazie al respiro verranno diagnosticate

Malattie: grazie al respiro verranno diagnosticate

Uno studio statunitense ha sperimentato una nuova metodica di diagnosi: utilizzando un apparecchio che analizza il respiro umano si potranno diagnosticare in breve tempo le patologie

da in Diagnostica, Malattie, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    diagnosi respiro malattie

    Alcune malattie, secondo un recente studio statunitense, potranno essere diagnosticate analizzando il respiro dei pazienti. Lo studio, realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Purdue, ha messo in evidenza come in un futuro, speriamo prossimo, alcune patologie, come i tumori, potranno essere diagnosticate, in tempi brevi, analizzando il respiro. Questo sarà possibile grazie ad un apparecchio, creato dagli studiosi statunitensi, in grado di trovare dei segnali, delle tracce della presenza di patologie presenti, o che saranno presenti, nell’organismo del paziente.

    Come funziona tale analizzatore? Questo macchinario, descritto sulla rivista IEEE Sensors Journal, funziona grazie a dei sensori, a loro volta basati su nanoparticelle, che riescono a rilevare una modificazione nella conduttività elettrica dei gas, dovuta alla presenza di molecole. Questa caratteristica è un elemento importantissimo per verificare se è presente una patologia, come un tumore. Infatti, come evidenziano i ricercatori, la presenza di specifiche sostanze deve essere considerata come un “campanello d’allarme”, che deve poi essere approfondito con ulteriori esami.

    Tra le sostanze sino ad ora ricercate, per sperimentare l’apparecchio, l’acetone è stato il primo per verificare la presenza del diabete. Infatti, l’acetone è indicatore dell’esistenza di questa patologia. In questo specifico caso la concentrazione di tale sostanza, analizzando un gas simile al respiro umano, era molto bassa, escludendo la presenza della malattia. È vero che tale studio deve essere approfondito, però i risultati ottenuti sino ad ora sono importantissimi per una futura diagnosi precoce, soprattutto per quanto riguarda malattie gravi come i tumori.

    316

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DiagnosticaMalattieNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI