Malattie delle unghie: quali sono, sintomi, cause, cure e rimedi

Le malattie che possono colpire le unghie sono svariate e possono avere origini diverse. Nell'articolo che segue, scopriamo nel dettaglio quali sono, che sintomi che manifestano, quali sono le cause che le scatenano e quali cure e rimedi si possono utilizzare per guarirle.

da , il

    Malattie delle unghie: quali sono, sintomi, cause, cure e rimedi. L’aspetto delle unghie, la struttura, la forma e il colore sono degli affidabili indicatori dello stato di salute della persona. Spesso viene utilizzato lo smalto per coprire gli inestetismi che colpiscono le unghie, senza dar loro importanza e senza rendersi conto che dietro un semplice inestetismo può nascondersi un disturbo dell’organismo. Osservare regolarmente le proprie unghie, significa capire se è presente qualche problema di salute interno. Ma che aspetto deve avere un’unghia sana, e quali sono i campanelli d’allarme che non devono essere trascurati?

    Malattie delle unghie: quali sono?

    In condizioni di buona salute, le unghie appaiono visibilmente sane, di un bel colore rosato, forti e brillanti.

    Se le unghie iniziano a presentare un cambiamento di colore, microfratture, fragilità o altri cambiamenti estetici, è possibile che ci sia in corso un cambiamento delle funzionalità metaboliche, un disturbo all’organismo oppure si soffre di qualche patologia specifica.

    Come è noto, le unghie sono lo specchio dello stato di salute della persona: nel caso in cui compaiano delle alterazioni, le unghie mandano i primi segnali d’allarme.

    Sono diverse le patologie e i disturbi che colpiscono le unghie provocandone l’alterazione di aspetto e colore: in alcuni casi si tratta di vere e proprie malattie dell’unghia, mentre in altri casi si tratta di patologie che colpiscono diverse aree del corpo, organi o tessuti, che manifestano alcuni dei sintomi attraverso le unghie.

    Nella tabella di seguito, abbiamo elencato le principali alterazioni che colpiscono le unghie e le loro cause.

    Malattie delle unghieSintomiCause
    Unghie fragili Le unghie appaiono sottili, molli, opache e si spezzano facilmenteCarenza di vitamine A, B6 ed E o di sali minerali come lo zinco, il ferro, il selenio e il rame. Malattie debilitanti, trattamenti farmacologici aggressivi, abitudini alimentari sbagliate, manicure eccessivamente frequente, contatto prolungato con acqua e detersivi aggressivi
    Unghie gialleLe unghie che tendono ad avere un colore giallognoloPatologie dell’apparato respiratorio, come bronchiti, pleuriti, sinusiti croniche; conseguenza dell’utilizzo di prodotti cosmetici di cattiva qualità
    Unghie violaLe unghie di mani e piedi assumono un colore blu-violaceoProblema cardiocircolatorio, sbagliata ossigenazione dei tessuti
    Unghie macchiateComparsa di macchioline bianche o scurePresenza di patologie come la psoriasi, la dermatite atopica, la leuconichia; macchie scure: traumi, neo, melanoma.
    Unghie striatePresenza di striature parallele sulla superficie delle unghieEczemi cronici, naturale processo di invecchiamento cellulare
    Unghie con avvallamentiSu un’unghia si presentano solchi più o meno profondiTrauma della matrice, anemia
    Unghie bianche e scureL’unghia presenta zone bianche e zone più scureInfezione da onicomicosi
    Unghie bianche e rosaLe unghie sono bianche con la parte finale rosa intensoProbabile cirrosi epatica
    Unghie concave o convesseLe unghie presentano una forma concava o convessaForma concava: carenza di ferro o problemi legati alla tiroide, traumi; forma convessa: patologie epatiche, patologie dell’apparato respiratorio o dell’intestino, tabagismo, alcolismo
    Unghie nereLa lamina assume un colore marrone scuro o tendente al neroTrauma da schiacciamento, patologia sistemica, infezione da fungo, melanoma
    Unghie a ditaleL’unghia presenta delle piccole depressioni a cupola che ricordano la forma di un ditalePatologia della pelle, come la psoriasi, l’alopecia areata o una forma di allergia da contatto
    Unghie a grotta L’estremità risulta ispessita e tende a crescere verso l’alto, formando una cavità che si riempie di materiale corneoQuesta alterazione si verifica sulle unghie dei piedi a causa dell’utilizzo di scarpe troppo strette; può anche essere legata a piccoli problemi di tiroide o alla psoriasi
    Unghie ondulateLa superficie delle unghie non è uniforme ma presenta delle cresteManicure troppo frequente e aggressiva
    Unghie ispessiteL’unghia si ispessisce cambiando forma, fino ad assomigliare quasi ad un artiglioInvecchiamento cellulare, uso prolungato di scarpe troppo strette
    Unghia che si distaccaL’unghia si stacca dal letto unguealeIntossicazione da farmaci, Sindrome di Reynaud
    Unghie che fanno maleL’unghia è dolorantePresenza di una piccola formazione vascolare che non riesce ad espandersi per la presenza dell’unghia (glomo)
    Unghia incarnitaLa parte laterale dell’unghia si infossa nella pelle e non riesce a crescere in avantiObesità, scarpe troppo rigide, o semplicemente dovuta dalla forma stessa del piede
    LeuconichiaSi manifesta con delle piccole macchie o strisce bianche sulla lamina unguealeCarenza di calcio, zinco o vitamina B6, l’onicomicosi, una manicure aggressiva, una predisposizione all’anemia
    OnicogrifosiLe unghie si ispessiscono, tendono ad allungarsi e ad assumere la forma di un uncinoInfezioni da germi o funghi, elefantiasi, scarsa igiene, stasi sanguigna, piccoli traumi ripetuti, onicomicosi, psoriasi, alluce valgo, artrosi, tricofizia o diabete
    OnicofagiaDisturbo che spinge chi ne soffre a mangiare le proprie unghie con grosse conseguenze per la salute fisica e mentaleDiversi tipi di infezioni, herpes e problemi al cavo orale
    OnicolisiScollamento totale o parziale dell’unghia dal letto unguealeContusioni, infortuni, scarpe eccessivamente strette, ricostruzione delle unghie sbagliata, trauma o ciclo di chemioterapia
    ParonichiaForte arrossamento e gonfiore intorno al letto unguealeOnicofagia
    PachionichiaDeformazione, l’ispessimento e l’alterazione di colore dell’unghiaDi origine congenita, psoriasica o micotica
    MicronichiaPresenza di una lamina eccessivamente piccolaDi origine congenita o psoriasica
    AnonichiaAssenza della lamina unguealeInfiammazione della matrice ungueale
    Onicoschizia lamellinaSdoppiamento della lamina unguealeEccessivo utilizzo di prodotti cosmetici come smalto, solventi o gel
    Unghia a vetrino di orologioLamina ungueale di dimensione anomalaDisturbi a carico di polmoni, bronchi, apparato cardiovascolare, tratto gastrointestinale e ghiandole della tiroide
    XantonichiaMacchie gialle sulla laminaTabagismo, psoriasi, ipertiroidismo o uso frequente smalti e solventi

    Alterazioni di colore

    Unghie gialle

    Le unghie di colore giallognolo indicano una patologia dell’apparato respiratorio, come bronchite, pleurite, sinusite cronica. Il colore giallo può essere anche la conseguenza dell’utilizzo di prodotti cosmetici di cattiva qualità.

    Unghie viola

    Quando le unghie di mani e piedi assumono un colore blu-violaceo, è la spia di un problema cardiocircolatorio. La cattiva circolazione sanguigna è la causa di una sbagliata ossigenazione dei tessuti, che diventano cianotici.

    Unghie macchiate

    Se le unghie presentano delle macchioline bianche, possono segnalare la presenza di patologie come la psoriasi o la dermatite atopica. Mentre se c’è la presenza di piccole macchie scure, solitamente sono la causa di piccoli traumi e scompaiono in breve tempo; se queste macchie non vanno via, potrebbe esserci la presenza di un neo o di un melanoma: in quel caso è opportuno richiedere una visita dermatologica.

    Unghie striate

    La presenza di striature parallele sulla superficie delle unghie, è un fenomeno molto frequente nei soggetti che soffrono di eczemi cronici oppure legato al naturale processo di invecchiamento cellulare.

    Unghie bianche e scure

    Se l’unghia presenta zone bianche e zone più scure, probabilmente si tratta di un fungo parassita, l’onicomicosi, e va trattato tempestivamente con una terapia farmacologica a base di antimicotici per evitare che l’infezione si diffonda.

    Unghie bianche e rosa

    Quando le unghie sono bianche con la parte finale rosa intenso, c’è la possibilità che si tratti di cirrosi epatica.

    Unghie nere

    L’unghia nera può essere causata da un trauma da schiacciamento oppure da una patologia come il diabete, l’ipossia, un’anomalia renale, da sport agonistico oppure un melanoma subungueale. Le unghie nere sono provocate dalla rottura dei vasi sanguigni che formano un ematoma sotto la lamina ungueale.

    Alterazioni di forma

    Unghie fragili

    Quando le unghie appaiono sottili, molli, opache e si spezzano facilmente, è probabile che ci sia una carenza di vitamine A, B6 ed E o di sali minerali come lo zinco, il ferro, il selenio e il rame. Anche alcuni malattie debilitanti, trattamenti farmacologici aggressivi, abitudini alimentari sbagliate possono causare la fragilità delle unghie. Inoltre, una manicure eccessivamente frequente e il contatto prolungato con acqua e detersivi aggressivi possono portare le unghie ad indebolirsi e a spezzarsi facilmente.

    Unghie con avvallamenti

    Quando su un’unghia si presentano solchi più o meno profondi, nella maggior parte dei casi si tratta di un trauma alla matrice (il punto in cui nasce l’unghia). Se gli avvallamenti interessano le unghie di mani e piedi, potrebbe esserci un problema di anemia.

    Unghie concave o convesse

    Se le unghie presentano una forma concava, cioè scavata nel centro, si può ipotizzare una carenza di ferro o problemi legati alla tiroide. Anche dei traumi possono causare un’unghia concava. Mentre se un’unghia appare convessa, è un’alterazione legata a patologie epatiche, dell’apparato respiratorio o dell’intestino. L’unghia convessa si presenta anche nei fumatori accaniti e nei soggetti che abusano di alcool.

    Unghia a ditale

    Quando un’unghia presenta delle piccole depressioni a cupola che ricordano la forma di un ditale, potrebbe trattarsi di una patologia della pelle, come la psoriasi, l’alopecia areata o una forma di allergia da contatto.

    Unghie a grotta

    Nelle unghie a grotta, l’estremità risulta ispessita e tende a crescere verso l’alto, formando una cavità che si riempie di materiale corneo. Questa alterazione si verifica soprattutto sulle unghie dei piedi a causa dell’utilizzo di scarpe troppo strette; può anche essere legata a piccoli problemi di tiroide o alla psoriasi.

    Unghie ondulate

    Quando la superficie delle unghie non è uniforme ma presenta delle creste, la causa è probabilmente una manicure troppo frequente e aggressiva, che danneggia la matrice dell’unghia.

    Unghie ispessite

    L’unghia si ispessisce cambiando forma, fino ad assomigliare quasi ad un artiglio: questa deformazione colpisce soprattutto le persone anziane ed è strettamente legata all’invecchiamento cellulare, anche se può essere causata da l’uso di scarpe troppo strette.

    Unghia che si distacca

    Il distaccamento di una o più unghie dei mani e dei piedi, potrebbe essere causato da un’intossicazione da farmaci o della Sindrome di Reynaud, una patologia che blocca per un breve periodo l’afflusso di sangue alle dita.

    Unghie che fanno male

    Può capitare che un’unghia faccia male quando la si preme, anche se apparentemente è normale: in questo caso, la causa risiede nella presenza di una piccola formazione vascolare che non riesce ad espandersi per la presenza dell’unghia (glomo). Quando questo accade, è necessario rivolgersi a un dermatologo che rimuoverà l’unghia per asportare il glomo.

    Patologie

    Unghia incarnita

    Nell’unghia incarnita, la parte laterale dell’unghia si infossa nella pelle e non riesce a crescere in avanti: questo processo causa infezioni croniche, molto dolorose. L’unghia incarnita spesso è la conseguenza di obesità o di scarpe troppo rigide, o semplicemente è dovuta dalla forma stessa del piede. Quando accade, bisogna trattare il problema il prima possibile.

    Leuconichia

    La leuconichia è una patologia che colpisce le unghie delle mani e dei piedi e si manifesta con delle piccole macchie o strisce bianche sulla lamina ungueale. A causare la leuconichia può essere una carenza di calcio, zinco o vitamina B6, l’onicomicosi, una manicure aggressiva oppure una predisposizione all’anemia.

    Onicogrifosi

    L’onicogrifosi si manifesta con l’ispessimento delle unghie, soprattutto dei piedi. Le unghie inoltre tendono ad allungarsi e ad assumere la forma di un uncino. L’onicogrifosi è causata da diversi fattori quali infezioni da germi o funghi, elefantiasi, scarsa igiene, stasi sanguigna, piccoli traumi ripetuti, onicomicosi, psoriasi, alluce valgo, artrosi, tricofizia o diabete.

    Onicofagia

    L’onicofagia è un disturbo che spinge chi ne soffre a mangiare le proprie unghie, con grosse conseguenze per la salute fisica e mentale. Solitamente l’onicofagia è causata da uno stato di stress e nervosismo e nei casi più gravi, all’autolesionismo. Questo disturbo può provocare diversi tipi di infezioni, herpes e problemi al cavo orale.

    Onicolisi

    L’onicolisi è un disturbo che provoca lo scollamento totale o parziale dell’unghia dal letto ungueale. L’onicolisi può essere provocata da contusioni, infortuni, scarpe eccessivamente strette, ricostruzione delle unghie sbagliata, trauma o ciclo di chemioterapia.

    Paronichia

    La paronichia o perinossi è una patologia di origine batterica che colpisce le unghie provocando un forte arrossamento e gonfiore intorno al letto ungueale. La causa principale della paronichia è l’onicofagia.

    Pachionichia

    La pachionichia è una patologia che può essere congenita, psoriasica o micotica, e colpisce le unghie delle mani e dei piedi. Questa patologia si manifesta con la deformazione, l’ispessimento e l’alterazione di colore dell’unghia.

    Anonichia

    L’anonichia è una patologia caratterizzata dall’assenza della lamina ungueale. Questa patologia può essere di origine congenita oppure connessa ad una malattia come la psoriasi. Anche l’assunzione di farmaci o la metabolizzazione di sostanze tossiche possono provocare l’anonichia.

    Micronichia

    La micronichia è un’anomalia legata alle unghie, ed è caratterizzata dalla presenza di una lamina eccessivamente piccola. La micronichia può essere causata da un’infiammazione della matrice ungueale.

    Onicoschizia lamellina

    L’onicoschizia lamellina è una patologia caratterizzata dallo sdoppiamento della lamina ungueale. E’ un disturbo che colpisce comunemente le donne tra i 20 e i 40 anni e presenta delle microfratture alle unghie delle mani e dei piedi a causa di una disidratazione della lamina ungueale. L’onicoschizia lamellina è provocata dall’eccessivo utilizzo di prodotti cosmetici come smalto, solventi o gel.

    Unghia a vetrino di orologio

    L’unghia a vetrino di orologio o “dito di ippocrate” è un disturbo strettamente legato a patologie gravi come disturbi a carico di polmoni, bronchi, apparato cardiovascolare, tratto gastrointestinale e ghiandole della tiroide.

    Xantonichia

    La xantonichia è un disturbo che colpisce la superficie dell’unghia e presenta delle macchie gialle sulla lamina. Generalmente è un problema che si manifesta nei fumatori, ma anche nei soggetti che soffrono di psoriasi, ipertiroidismo o chi usa frequentemente smalti e solventi.

    I sintomi

    Le unghie affette da una patologia più o meno grave, presentano delle alterazioni.

    I sintomi più frequenti che si manifestano sono:

    • alterazione del colore della lamina
    • alterazione della forma della lamina
    • rossore e gonfiore intorno all’unghia
    • dolore localizzato
    • Se si ha dei dubbi sullo stato di salute dell’unghia, è bene rivolgersi al proprio medico per avere una diagnosi precisa.

    Le cause

    Le cause che scatenano un’alterazione o una patologia dell’unghia sono svariate, e possono dipendere da diversi fattori come:

    • carenze alimentari
    • infezioni da funghi, lieviti o muffe
    • patologie metaboliche
    • patologie sistemiche
    • malattie della pelle

    Anche le cattive abitudini o uno scorretto stile di vita, possono incidere sullo stato di salute della lamina ungueale.

    In ogni caso, se si hanno dei dubbi sull’origine della causa, la cosa migliore da fare è rivolgersi al proprio medico.

    Cure e rimedi

    Le malattie e le patologie delle unghie, che ne alterano la struttura e il colore, sono diverse e di svariata natura. Per questo motivo, il trattamento per guarire la lamina dipenderà esclusivamente dalla causa che scatena il disturbo.

    Se l’alterazione dell’unghia dipende da una o più carenze alimentari, bisognerà effettuare degli esami specifici per iniziare la giusta integrazione; mentre se le unghie sono state colpite da un’infezione funginea o batterica, solitamente viene prescritta dal medico una pomata antimicotica.

    Per le patologie metaboliche, sistemiche e della pelle, è necessario curare l’origine del disturbo per ripristinare la salute delle unghie.

    E’ fondamentale, pertanto, rivolgersi a degli specialisti competenti in materia.