Malattie della pelle del cane: quali sono, sintomi e rimedi

Malattie della pelle del cane: quali sono, sintomi e rimedi

Le malattie della pelle del cane sono le dermatiti, le micosi, la rogna e i tumori della pelle

da in Benessere animali
Ultimo aggiornamento:

    malattie della pelle nel cane quali sono sintomi rimedi

    Le malattie della pelle del cane sono diverse. Rappresentano una fetta importante di quelle patologie che colpiscono gli animali e sono le più frequenti. E’ importante individuare quali sono, in modo che si possa intervenire tempestivamente nel riconoscimento dei sintomi e nell’attuazione degli appositi rimedi. Non bisogna, infatti, dimenticare che alcune di queste malattie possono essere trasmesse anche dall’animale all’uomo.

    Le dermatiti

    Le dermatiti nel cane sono di solito prodotte da delle infezioni, la cui causa va rintracciata nei germi. Quelle più frequenti sono l’acne, le foruncolosi, le piodermiti e le ulcere cutanee. Spesso alcuni di questi disturbi possono colpire gli spazi fra le dita. In questo caso compaiono perché alcuni corpi estranei si insinuano nel piede o perché fra le dita si manifestano delle affezioni batteriche. Il cane, quindi, si mostra poco incline a correre, soprattutto sui terreni accidentati. Per la cura è importante che il veterinario individui il tipo di dermatite, perché ciascuna di esse va trattata in maniera adeguata.

    Le micosi

    Le micosi sono delle infezioni dovute ai funghi. Nel cane si possono notare delle zone senza pelo e squamose. Si deve stare particolarmente attenti perché si possono trasmettere alle persone. Per la diagnosi ci si affida in particolare a degli esami di laboratorio, in modo che, confermata la malattia, possa essere somministrata una terapia locale o generale a base di antifungini. Per evitare la trasmissione all’uomo, è molto importante puntare sulla prevenzione, evitando il contatto e prestando molta attenzione alle condizioni igieniche.

    La rogna

    La rogna si manifesta in due forme principali, quella sarcopatica e quella rossa. La prima è determinata da un parassita, che si posiziona soprattutto sotto le ascelle, vicino alle orecchie, sulle zampe o alla base della coda. Il sintomo più evidente è il prurito, il quale tende ad aumentare quando fa caldo. Il prurito può essere così forte, che l’animale tende a provocarsi delle autolesioni, mordicchiandosi la coda o sfregandola contro superfici ruvide.

    E’ molto contagiosa, anche nei confronti dell’uomo. Si può manifestare proprio nell’uomo con delle lesioni sull’addome o sugli arti. La diagnosi avviene trovando il parassita con un esame al microscopio. La terapia viene effettuata attraverso dei bagni medicati e per mezzo di un’igiene precisa che riguarda gli ambienti in cui vive l’animale, i quali devono essere di tanto in tanto disinfettati con dei prodotti solforici.

    La rogna rossa si caratterizza anch’essa per un prurito accentuato, anche se colpisce maggiormente i cani a pelo corto, localizzandosi alla testa e alle zampe anteriori. Nell’animale si formano delle pustole; la malattia è difficile da trattare, però non si trasmette all’uomo.

    I tumori della pelle

    I tumori della pelle del cane sono molti e diverso genere, comprendendo anche papillomi e fibromi. E’ necessaria la loro esportazione, dopo che si è diagnosticata la malattia e dopo aver praticato l’esame istologico. Le neoplasie devono prevedere di solito un trattamento chemioterapico.

    606

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Benessere animali
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI