Malaria: presto un vaccino?

Malaria: presto un vaccino?
da in Malaria, Malattie, Vaccini
Ultimo aggiornamento:

    Zanzara della malaria

    Qualcuno crede che la malaria sia rimasta confinata in qualche ingiallito libro di storia, al punto che gli stessi medici, se non specialisti in malattie tropicali, si trovano spesso spiazzati di fronte ad una sintomatologia lamentata da un paziente affetto da malaria prima di diagnosticarla per via di sintomi confusi che spesso contraddistinguono il caso clinico che si trovano a dover affrontare. Eppure, se la malaria è quasi del tutto scomparsa in Italia, la stessa cosa non è avvenuta in altre zone del mondo ed in un’epoca in cui ci si muove da un continente ad un altro con estrema facilità, poter risolvere del tutto, debellandola, la malattia, sarebbe davvero auspicabile.

    La via più praticabile per poter avere il sopravvento contro il Plasmodium Falciparum, ovvero il parassita che viene inoculato dalla zanzara anofele, è quella di trovare un vaccino, una ricerca questa che dura da oltre mezzo secolo con risultati, almeno fin’ora, sempre meno incoraggianti. E che ci voglia un presidio farmacologico in grado di debellare la malattia lo dimostrano i dati forniti dal World Malaria day 2008 che lancia il grido d’allarme; nel mondo muoiono per la malattia qualcosa come un milione di persone e davanti a questa emergenza l’umanità non puo’ più stare ad aspettare tant’è che quest’anno grazie al lavoro febbrile degli enti di ricerca, parremmo essere giunti ad un importante traguardo in fatto di scoperta del vaccino.

    Il prototipo del farmaco che sarebbe stato messo a punto è una profilassi vaccinica che si oppone, parrebbe in maniera efficace, anche se siamo ancora a livello sperimentale contro il parassita evitando che questo si moltiplichi a danno delle cellule epatiche dell’ospite infestato. Tale vaccino si chiama RTS-S e pare poter proteggere nel 40% dei casi laddove è stato utilizzato.

    E’ utile segnalare che il vaccino viene messo a punto insieme a tutta una serie di terapie mirate a potenziare le difese immunitarie dei soggetti interessati dal problema, stante il fatto che ci si rivolge a strati di popolazione funestati molto spesso anche da malnutrizione.

    Siamo ancora all’inizio di questa spesso infruttuosa battaglia, ma gli studiosi sono ottimisti, molto presto la malaria potrebbe essere definitivamente debellata dal pianeta.

    413

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalariaMalattieVaccini
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI