Malaria: al via concorso per studenti

Malaria: al via concorso per studenti

Sensibilizzare i giovani sulle grandi tematiche della salute mondiale, a partire dalla malaria: ecco lo scopo del concorso ideato da Malaria No More e Novartis e che sfrutta facebook, twitter e i blog, cioè il linguaggio dei giovani

da in Infezioni, Malaria, Malattie, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    Concorso per studenti sulla malaria

    In Italia la malaria non rappresenta un allarme, ma non per questo si possono chiudere gli occhi e fingere di non vedere i danni che questa malattia continua a provocare nei paesi dell’Africa, e allo stesso tempo, i progressi che si stanno compiendo: nel solo Zambia negli ultimi anni le morti da malaria si sono ridotte del 66%.

    E proprio lo Zambia sarà la meta del viaggio studio messo in palio nel concorso internazionale: “World Briefing: Telling the Malaria Story”, promosso da Malaria No more e dall’azienda farmaceutica Novartis.

    Un concorso che si rivolge ai giovani studenti universitari, ai quali è richiesto di creare un post di 500 parole, in inglese, destinato a un blog. Il tema, ovviamente, è la malaria, soprattutto, con quali strategie le nuove generazioni potranno contrastarla con successo. Un modo per prendere confidenza con i grandi problemi globali che la salute continua a porre.

    Oltre al post, è richiesta una frase di motivazione di 140 caratteri (quanti previsti da Twitter): basta inviare il tutto a enter@malariacontest.com entro il 31 maggio. Dal 12 al 26 giugno prossimi, i sei elaborati migliori saranno pubblicati sul sito web di Malaria No More dedicato al concorso, dove il pubblico potrà votare il preferito.

    Sarà quindi una giuria di esperti internazionale a selezionare i tre vincitori, che partiranno, a ottobre, per lo Zambia.

    Qui potranno vedere e conoscere i passi avanti nel campo sanitario contro la malaria, visitare le strutture, incontrare i medici, le autorità, i pazienti e gli operatori locali. Dovranno, inoltre, tenere un diario della propria esperienza secondo i mezzi odierni della tecnologia: un blog curato giorno dopo giorno e aggiornamenti sui social network Facebook e Twitter. Un ulteriore espediente per avvicinare il mondo dei giovani alla salute e ai problemi sanitari.

    354

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfezioniMalariaMalattieNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI