Mal di testa: quasi un’emergenza sociale

Mal di testa: quasi un’emergenza sociale

Quando il mal di testa si fa violento i sintomi hanno un grado di dolore che in qualche modo potrebbe paragonarsi a quello di una colica renale; per lo più però le forme sono più lievi e di più facile soluzione

da in Mal di testa, Malattie, Ormoni, Stress
Ultimo aggiornamento:

    mal di testa

    Il mal di testa sempre più problema sociale e sempre meno singolo, lo dimostra lo spaventoso numero di pazienti che vi soffre, in Italia sono almeno otto milioni, ma tale numero è sicuramente in difetto, considerato che si riferisce a coloro che in qualche modo hanno chiesto visite specialistiche per accertare l’origine del mal di testa, sfuggono al controllo tutti coloro che soffrono di questa affezione in modo più saltuario e per lo più lo curano col sistema del fai da te.

    C’è da dire che il mal di testa, a parte una predisposizione genetica, forse è anche il prezzo da pagare per via dei ritmi di vita frenetica cui siamo sottoposti nella nostra era, ciò senza però dimenticare che sia che si voglia considerarla una vera e propria patologia, sia che si annetta ad essa l’espressione di malattie diverse che si presentano con il mal di testa, tale sintomatologia è sicuramente più grave di quanto si creda per gli effetti avversi che determina nelle persone che vi soffrano.

    Quando il mal di testa si fa violento i sintomi hanno un grado di dolore che in qualche modo potrebbe paragonarsi a quello di una colica renale; per lo più però le forme sono più lievi e di più facile soluzione. Il fatto che la donna soffra più dell’uomo di mal di testa, quattro donne italiani su cento contro l’uno per cento degli uomini, deve farci ritenere che implicati in questa affezione sono anche gli ormoni femminili.

    Discutere comunque di mal di testa in ogni forma esso si presenti, ( mal di testa da tosse, ‘da hot dog’, addirittura da sesso ) in modo approssimativo è un errore che oggi i medici non fanno più, perché se è vero che fattori ambientali, climatici, lo stress che ha una prevalenza nel fenomeno patologico pari al 75%, altre motivazioni alla base del problema sono implicati per cui la moderna medicina oggi, al di là dei farmaci sintomatici per risolvere la crisi passeggera, si orienta su uno studio complesso del fenomeno cercando di capire cosa mai ci sia alla base del mal di testa e tale nuovo approccio scientifico è tanto più importante se solo si pensa che a volte dietro ad un mal di testa ricorrente si cela una vera e propria patologia per lo più impegnativa se non addirittura pericolosa.

    437

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mal di testaMalattieOrmoniStress
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI