Mal di testa: cause e rimedi

Mal di testa: cause e rimedi
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

mal di testa rimedi naturali

Il mal di testa può essere davvero fastidioso. Infatti non dobbiamo pensare che si tratti soltanto di una questione di dolore, visto che l’emicrania è in sé e per sé debilitante e rischia di mettere in difficoltà, rendendo impossibili le consuete azioni della vita quotidiana. Esistono però delle soluzioni a cui possiamo fare ricorso. Si tratta anche di rimedi naturali contro la cefalea. Naturalmente esistono anche i farmaci specifici, che si devono usare soprattutto per il mal di testa continuo, quando il dolore non lascia spazio a tregue e diventa davvero difficile da sopportare.

Mal di testa: cause

Le cause del mal di testa possono essere varie. Teniamo presente che la disidratazione è la causa più comune. Tuttavia c’è anche l’incidenza di molti altri fattori, come per esempio lo stress, sia fisico che emotivo.

Anche il naso chiuso dettato dal raffreddore può essere un motivo che scatena la cefalea tensiva. Non dimentichiamo infatti che la sinusite incide profondamente nel determinare il dolore alla testa.

Ci sono alcuni alimenti che hanno la loro parte, come per esempio il vino, le noccioline e il cioccolato, che contengono in gran quantità tiramina, un aminoacido che può causare mal di testa. Anche alcuni cibi che contengono nitrati possono essere alla base del fastidio, in primo luogo salumi e salsicce. Un uso eccessivo della caffeina ha un ruolo determinante.

Nel provocare il mal di testa anche alcuni ormoni, come gli estrogeni e il progesterone, possono avere un ruolo principale. Fra le altre cause, da non dimenticare la carenza di zuccheri e l’esposizione al fumo passivo.

Mal di testa: rimedi farmacologici

Il mal di testa a volte può davvero non lasciare tregua e può essere accompagnato da altri sintomi come la nausea e il vomito. E’ proprio in questi casi che occorre fare ricorso ai farmaci.

Nello specifico si usano gli analgesici e gli antinfiammatori, che hanno alla base alcuni principi attivi come paracetamolo, ibuprofene, naprossene sodico, acido acetilsalicilico, indometacina.

Si può ricorrere anche ai triptani, che agiscono sull’attività nervosa, influenzando i livelli di serotonina. Ci sono anche i miorilassanti e i tranquillanti, utili soprattutto nella cervicale da stress e quando il mal di testa è determinato da un elevato livello di ansia.

Le sostanze nutritive utili

Alcune sostanze nutritive sono veri e propri toccasana per prevenire il mal di testa. Il magnesio, forte della sua capacità di contrastare l’effetto del glutammato, è in grado di normalizzare l’eccitabilità di alcuni circuiti nervosi iperattivi, all’origine del mal di testa.

Per assicurarsi una buona dose di magnesio, meglio scegliere gli ortaggi a foglia verde, la frutta secca e alcuni pesci, come il merluzzo o l’aringa. Ottimi allo scopo anche la Vitamina B2 e per il Coenzima Q10: ne sono ricchi latticini, uova e fegato, soia, spinaci, cereali e olii vegetali.

Mal di testa: dieta da seguire

Anche l’alimentazione può determinare il mal di testa. In particolare si tratta di cibi che contengono sostanze particolari, che svolgono azioni psicoattive e vasoattive. I cibi che dovrebbero essere evitati sono i formaggi stagionati, il cioccolato, gli agrumi e i lamponi, le banane, i fichi e le prugne, l’aspartame, salumi e carni in scatola, cibi grassi e fritture, bevande contenenti caffeina, bevande alcoliche.

Rimedi dalla natura: le piante officinali

La natura riserva sempre sorprese interessanti, anche quando il “nemico” da battere è il mal di testa. Contro l’emicrania, si consiglia l’azione antidolorifica e antinfiammatoria del Tenacetum partenium e del Petasites Hybridus.

Ottimo allo scopo anche il ginkgolide B, un estratto del Ginko Biloba in grado di contrastare in modo efficace il Paf, Fattore di Aggregazione Piastrinico, liberato in quantità considerevoli nel sangue in occasione di un attacco emicranico.

Se la colpa della cefalea è da attribuire a stress e tensioni, le alleate naturali migliori sono la melissa e la valeriana, che hanno efficaci proprietà analgesiche, rilassanti e calmanti. La melissa è l’ingrediente perfetto per una tisana giornaliera, mentre la valeriana può essere assunta, quando il mal di testa colpisce, sotto forma di tintura madre. Analgesica e rilassante anche la tisana a base di salice bianco, ottimo per allentare le tensioni emozionali, ma anche muscolari.

833

Leggi anche:Mal di testa in aereo: cause e rimediMal di testa addio, grazie alla ginnasticaMal di testa: come alleviarlo con rimedi casalinghiMal di testa: emicrania sempre più diffusa

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 10/12/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Giovanni Garavello
Giovanni Garavello 7 agosto 2012 11:04

Finalmente come osteopata sono da anni che la propongo.
Ottimo

Rispondi Segnala abuso
Seguici