Mal di stomaco: cosa mangiare e cosa no

Mal di stomaco: cosa mangiare e cosa no
da in Alimentazione, Stomaco

    mal di stomaco cosa mangiare cosa no

    Mal di stomaco: scopriamo cosa mangiare e cosa no. Il fastidioso dolore ci può cogliere al mattino, appena svegli, o nel corso della giornata. A cosa è dovuto? Molte sono le cause, compresi lo stress e l’ansia, che hanno un ruolo determinante, e le difficoltà di digestione. Il mal di stomaco può essere accompagnato anche da altri sintomi, come il mal di testa, la diarrea e i crampi addominali. Possiamo alleviare il dolore ricorrendo a dei rimedi specifici, fra i quali molto importante è l’alimentazione.

    riso mal di stomaco

    Il riso è un cibo facile da digerire e può aumentare l’assorbimento dei liquidi. Quando ci sentiamo poco bene, ne possiamo mangiare un po’ in bianco.

    zenzero mal di stomaco

    Lo zenzero è raccomandato soprattutto per alleviare la nausea e il vomito. Possiamo comprare il tè allo zenzero oppure in erboristeria è possibile procurarsi della radice di zenzero, da lasciare in infusione per qualche minuto nell’acqua calda.

    banane mal di stomaco

    Per il loro elevato contenuto di potassio, le banane sono d’aiuto, quando il mal di stomaco si accompagna ad una malattia che dura nel tempo. Questi frutti sono facili da digerire e contribuiscono ad indurire le feci.

    mele mal di stomaco

    Mangiare una mela al giorno è veramente un toccasana per la salute, perché può facilitare il processo digestivo e aiuta il corpo a ripulirsi dalle tossine.

    finocchio mal di stomaco

    Oltre ad eliminare le tossine dall’organismo, il finocchio presenta un elevato contenuto di antiossidanti. E’ noto soprattutto per contrastare il gonfiore intestinale. Può essere utile anche una tisana al finocchio, dai molti benefici e dalle tante proprietà.

    aceto di mele mal di stomaco

    Anche l’aceto di mele, il succo fermentato a base di questi frutti, può aiutare a contrastare il mal di stomaco e inoltre contiene molte sostanze nutritive, tra cui la vitamina B e la vitamina C.

    yogurt mal di stomaco

    Lo yogurt aiuta a ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale. Per questo può essere utile per contrastare la dissenteria.

    carote mal di stomaco

    In caso di mal di stomaco può essere utile preparare un centrifugato di carote, da diluire con l’acqua. Possiamo renderlo più ricco, aggiungendo delle erbe aromatiche e un po’ di curcuma.

    cioccolato mal di stomaco

    In caso di mal di stomaco bisognerebbe evitare di mangiare cioccolato, perché non farebbe altro che peggiorare l’irritazione gastrica.

    pomodoro mal di stomaco

    Da evitare anche il pomodoro, che è pericoloso a causa delle sostanze acide presenti al suo interno.

    alcool mal di stomaco

    Neppure l’alcool non deve essere bevuto in presenza di mal di stomaco, perché promuove l’aumento dell’acidità gastrica e contiene sostanze difficili da metabolizzare in una situazione di difficoltà digestiva.

    caffe mal di stomaco

    Il caffè contiene la caffeina, una sostanza dall’effetto irritante, che contribuisce a rilassare lo sfintere esofageo, promuovendo la comparsa del reflusso gastroesofageo. Proprio per questo è da evitare.

    agrumi mal di stomaco

    Gli agrumi non dovrebbero essere consumati in caso di mal di stomaco, perché sono ricchi di sostanze particolarmente acide, che potrebbero irritare ancora di più la mucosa gastrica.

    fagioli mal di stomaco

    In caso di mal di stomaco è opportuno evitare il consumo di fagioli, perché questi ortaggi possono aumentare il contenuto di aria nello stomaco, favorendo il gonfiore.

    formaggi grassi mal di stomaco

    I formaggi grassi e, in generale, tutti i cibi ricchi di grassi, anche quelli sotto sale, sott’olio e affumicati, andrebbero evitati nel caso di dolore allo stomaco, perché possono rendere più difficile l’azione digestiva.

    1299

    LEGGI ANCHE