Maculopatia: tipologie, sintomi e cura

Maculopatia: tipologie, sintomi e cura

maculopatia tipologie sintomi cura

Nella maculopatia non siamo in grado di vedere con precisione determinate immagini, soprattutto i particolari e i dettagli dell’immagine stessa. Ci si trova ad essere impossibilitati a leggere e a riconoscere un volto. Tutto questo perché la malattia si caratterizza come una degenerazione progressiva della parte centrale della retina. La maculopatia degenerativa può portare alla cecità. Le cause del problema possono essere forme ereditarie, patologie come il diabete e poi c’è la maculopatia senile, quando la malattia è da attribuirsi all’età avanzata. Fra i sintomi più evidenti c’è la perdita della funzione visiva. E’ possibile tentare una cura con farmaci specifici, anche se questi ultimi non sono risolutivi.

Le tipologie

Le tipologie della maculopatia sono due. Nella maggior parte dei casi la patologia si presenta con una progressione più lenta e, quindi, la degenerazione si instaura in maniera meno aggressiva. C’è una forma di malattia, comunque, che si rivela particolarmente aggressiva. Interessa per lo più il 20% dei casi ed ha un’evoluzione veloce. In questa seconda forma di maculopatia di solito si riscontra la presenza di capillari anomali nella parte sottostante alla retina. Per diagnosticare la malattia si eseguono alcuni esami specifici, come la fluorangiografia retinica e l’oct. C’è anche un test apposito, che si configura come piuttosto semplice ed è il cosiddetto test di Amsler. Questo esame implica l’uso di una griglia di linee perpendicolari, al centro delle quali compare un piccolo disco nero.

I sintomi

I sintomi della maculopatia sono piuttosto evidenti, visto che ci si accorge a poco a poco che si perde la funzione visiva. Il soggetto comprende di avere al centro del suo campo visivo una sorta di macchia. Infatti come prima cosa la patologia presenta l’improvvisa mancanza di visibilità proprio al centro della visione. Tutto ciò porta a non cogliere i dettagli e all’impossibilità di leggere. Il quadro sintomatologico in genere è caratterizzato anche alla distorsione delle immagini. La fase finale comporta spesso l’arrivo ad una cecità da maculopatia.

La cura

La cura della maculopatia attualmente disponibile non è risolutiva. Si possono soltanto tentare alcune terapie a base di farmaci antiossidanti, di zinco, di luteina e di vitamine A, C ed E. Queste sostanze di solito sono utili solamente per bloccare il progredire della patologia, ma non servono ad eliminare il danno subito. Per le forme più aggressive della degenerazione maculare sono a disposizione dei farmaci, il cui obiettivo è quello di bloccare quel mediatore chimico, che interviene nella formazione dei capillari anomali sotto la retina e che generalmente causa quella che viene chiamata maculopatia essudativa. Questi medicinali vengono portati direttamente nell’occhio attraverso una iniezione.

540

Segui Tanta Salute

Mar 01/04/2014 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Nicola tortorelli 12 settembre 2009 22:55

MACULOPATIA ,LE STAMINALI SPERIAMO CHE SI FACCIA PRESTO SOBO IN ATTESA

Rispondi Segnala abuso
Antomaro 30 novembre 2010 00:45

Vorrei sapere quando inizia la sperimentazione dell’impianto di staminali.Il mio campo visivo si sta chiudendo totalmente e visto che mi resta poco tempo,spererei di partecipare alla sperimentazione.

Rispondi Segnala abuso
Andrea 18 gennaio 2011 23:28

Il mio oculista mi ha proposto di provare con l’inezione nell’occhio per fermare i vasi amomali che si formano. Vorrei sapere se in futuro posso tentare con le staminali se non riesce con l’inezione.

Rispondi Segnala abuso
Seguici