Maca: proprietà dimagranti, nutrizionali, benefiche e controindicazioni

Maca: proprietà dimagranti, nutrizionali, benefiche e controindicazioni
da in Erbe Officinali, Rimedi naturali
Ultimo aggiornamento: Venerdì 14/10/2016 16:55

    Maca

    La maca possiede controindicazioni, proprietà dimagranti, nutrizionali e benefiche interessanti, che meritano di essere scoperte. La maca è una pianta – il cui nome scientifico è Lepidium Meyenii – appartenente alla famiglia delle Brassicacee, che cresce spontanea in Perù e Bolivia a un’altitudine che va dai 3 mila ai 5 mila metri. Nota anche con il nome di “ginseng peruviano”, si tratta dell’unico vegetale commestibile – per l’esattezza, la parte destinata al consumo è la sua radice – in grado di resistere sotto la calotta glaciale delle Ande, a temperature sotto lo zero e a venti forti e gelidi. La maca è utilizzata dalle popolazioni del luogo per via delle sue ottime proprietà energetiche, nutritive e terapeutiche conosciute sin dall’antichità. Quali sono, dunque, i benefici e le proprietà curative che questa pianta regala all’organismo? Scopriamo di più in merito.

    Dimagrire

    Grazie alle sue proprietà tonificanti e nutritive, la maca è indicata per chi desidera dimagrire e perdere peso: oltre alle vitamine del gruppo B, ferro, zinco, potassio e magnesio, è presente anche lo iodio che è in grado di “svegliare” la tiroide e stimolare, di conseguenza, il metabolismo. La presenza di fibre, carboidrati e proteine permette, inoltre, di contrastare la fame nervosa, la stitichezza e i sintomi legati alla menopausa, come l’aumento di peso corporeo. Anche mangiare determinati frutti aiuta nella perdita di peso.

    Vitamine

    Si può ritenere la maca un alimento completo dal punto di vista nutrizionale: la sua radice possiede, infatti, molti dei principi nutritivi fondamentali per la salute. La maca è ricca di acqua, proteine, aminoacidi essenziali, fibre, sali minerali – come ferro, calcio, fosforo, zinco, potassio, sodio, magnesio, iodio, cobalto e manganese – vitamine – come la A, quelle del gruppo B, la C, la D e la E – carboidrati e flavonoidi.

    Calorie 100grCarboidratiGrassiProteineZuccheri 325 kcal71 g4 g14 g32 g

    Influenza

    La maca è in grado di apportare notevoli benefici al sistema nervoso: aumenta, ad esempio, la capacità di memoria e di concentrazione e combatte stress, stanchezza, affaticamento e depressione per merito delle sue proprietà energizzanti. La radice di maca è un ottimo modo per aumentare la densità delle ossa e ciò la rende, quindi, adatta durante il periodo della crescita, della gravidanza e dell’allattamento, così come nella cura dell’osteoporosi e delle fratture ossee. Oltre a ciò, la maca combatte l’anemia e i sintomi influenzali – come febbre, raffreddore e tosse – rinforzando il sistema immunitario. Note sono le proprietà afrodisiache della maca: la presenza di steroli e alcaloidi equilibra il sistema ormonale; favorisce la fertilità; regolarizza il ciclo mestruale e combatte i dolori mestruali e i sintomi della sindrome pre-mestruale e della menopausa. La presenza di flavonoidi, vitamina A, vitamina C, vitamina E e fosforo conferisce alla maca proprietà antiossidanti, in grado di contrastare i radicali liberi e rallentare l’invecchiamento precoce, oltre a prevenire l’insorgenza di tumori come quello al seno. La maca è utilizzata, inoltre, come rimedio naturale per l’ipertensione – che può essere causata anche dall’insonnia - e le malattie respiratorie.

    Gravidanza

    Essendo un alimento naturale, la maca non ha molti effetti collaterali: occorre, in ogni caso, non eccedere nel consumo – la dose giornaliera consigliata è di 10-20 grammi circa di radice essiccata – e non assumerla in presenza di allergie, intolleranze e ipertiroidismo, nei cui casi è opportuno chiedere il parere del proprio medico curante, così come anche se in gravidanza o in fase di allattamento.

    920

    LEGGI ANCHE