NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lussazione: definizione, cause, sintomi e cure

Lussazione: definizione, cause, sintomi e cure

La lussazione può essere congenita, patologica o provocata da un trauma

da in Articolazioni, Ossa, Arti inferiori
Ultimo aggiornamento:

    lussazione definizione cause sintomi cure

    La lussazione, per definizione, è un’alterazione anatomica che determina la perdita dei rapporti fra i capi articolari di un’articolazione. Può essere completa, quando la perdita è totale, incompleta, nel caso in cui permanga un contatto parziale. In base alla natura, si parla di lussazione congenita (presente fin dalla nascita), patologica (in seguito ad una malattia, coma l’artrite) o traumatica. Quest’ultima si verifica in seguito ad un trauma che provoca lo spostamento delle estremità ossee. Quelle più frequenti interessano la spalla, la rotula e il ginocchio, l’anca e il gomito.

    Le cause

    Le cause della lussazione possono essere rintracciate in un evento traumatico, che spesso si caratterizza per una certa gravità, in quanto i legamenti delle articolazioni sono robusti ed è necessario che avvenga un impatto notevole, perché si verifichi la perdita dei rapporti articolari.

    A volte il tutto è accompagnato da lacerazioni o stiramenti. Talvolta possono subire dei danni anche le strutture nervose e quelle vascolari.

    Molte lussazioni traumatiche si verificano a causa della pratica di alcune attività sportive a rischio, come, ad esempio, il calcio, il basket, lo sci, il rugby o altri sport che prevedono un notevole impegno fisico.

    Artrite cronica o acuta, poliartrite reumatoide, tumori, contratture muscolari o paralisi di gruppi muscolari sono invece alla base delle forme patologiche.

    Il tipo di lussazione congenita più frequente è quella che riguarda l’anca, che colpisce soprattutto i neonati di sesso femminile e per la quale è richiesto un intervento tempestivo.

    I sintomi

    I sintomi della lussazione, specialmente nei casi di traumi, sono rappresentati da un dolore improvviso, che diventa acuto alla palpazione, dal gonfiore con abrasioni ed ecchimosi, dall’intorpidimento e dalla deformazione dell’articolazione e dall’impossibilità di effettuare movimenti adeguati.

    Accade spesso che la deformazione è visibile e palpabile e l’intorpidimento può interessare anche la zona anatomica sottostante.

    Le cure

    Le cure per la lussazione consistono nell’approntare dei primi interventi che prevedono il tenere alzata e immobilizzata l’articolazione; è opportuno provvedere ad una fasciatura non molto rigida e applicare degli impacchi freddi.

    In seguito si deve fare ricorso alla riduzione della lussazione mediante intervento chirurgico, per evitare che le alterazioni della capsula possano portare a delle complicazioni. Infine occorre sottoporsi ad un trattamento di riabilitazione, per ripristinare la mobilità e la funzionalità articolare.

    Tutto ciò deve essere fatto non prima di dedicarsi ad un periodo di riposo, che varia in base alla gravità del problema, andando da una settimana ad un mese. In caso il dolore dovesse essere particolarmente forte, si possono utilizzare antinfiammatori e analgesici.

    545

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArticolazioniOssaArti inferiori
    PIÙ POPOLARI