Luce pulsata fai da te: cos’è, quale scegliere, come funziona e controindicazioni

La luce pulsata è un sistema di epilazione definitivo. Al giorno d'oggi esistono dei validi apparecchi fai da te per effettuare il trattamento direttamente a casa, ma cos'è e come funziona la luce pulsata? E qual è l'apparecchio migliore da scegliere e che tipo di controindicazioni ha? Vediamolo insieme.

da , il

    Beautiful young woman with perfect skin

    Luce pulsata fai da te: cos’è, quale scegliere, come funziona e quali sono le controindicazioni?

    La luce pulsata è un sistema di depilazione, o meglio, epilazione definitiva che aiuta a liberarsi una volta e per tutte dei fastidiosi peli superflui, sia per le donne che per gli uomini.

    Questo metodo, molto popolare nel campo dell’estetica e dei trattamenti estetici, viene effettuato da dermatologi o estetiste esperte nei centri estetici professionali. Ma, al giorno d’oggi, la tecnologia avanzata ci permette di effettuare l’epilazione con la luce pulsata anche a casa nostra.

    Vediamo insieme come scegliere il miglior apparecchio per la luce pulsata.

    Cos’è la luce pulsata

    Gli apparecchi di epilazione a luce pulsata si basano sulla tecnologia della “fototermolisi selettiva”, in sostanza distruggono il follicolo pilifero tramite fasci di luce calda ad intermittenza, evitando la ricrescita del pelo o comunque rallentandola notevolmente.

    L’epilazione con la luce pulsata è una tecnica di depilazione definitiva progressiva, questo significa che per ottenere dei risultati completi potrebbe volerci del tempo, per questo è fondamentale essere costanti e continuativi nell’effettuare il trattamento.

    Se siete affezionate alla depilazione fai da te con la classica ceretta fatta in casa, la crema depilatoria o semplicemente il rasoio e siete curiose di provare con la luce pulsata, in commercio esistono diversi apparecchi che emettono luce pulsata per permettervi di effettuare il trattamento “fai da te” direttamente a casa.

    Tra i vantaggi della luce pulsata fai da te, senza dubbio ci sono i costi dei trattamenti e la comodità della vostra casa, ma l’efficienza e la professionalità di una mano esperta, difficilmente potrà competere con il risultato finale del trattamento fai da te.

    Inoltre, specifichiamo che questi apparecchi possono essere utilizzati un certo numero di volte, dopo di che sarà necessario cambiare la ricarica.

    Quale apparecchio scegliere?

    Come detto in precedenza, in commercio esistono svariati tipi di epilatori a luce pulsata, la maggior parte a forma di pistola, che immettono la luce pulsata direttamente sulla zona da trattare. Questi apparecchi a luce pulsata fai da te, si possono comprare nei grandi negozi di elettrodomestici oppure nei negozi on-line.

    Il costo medio di un apparecchio per l’epilazione a luce pulsata corrisponde circa ad una seduta in un centro specializzato.

    Scegliendo il miglior apparecchio per l’epilazione fai da te, si avrà un sensibile risparmio sul trattamento completo e la comodità di usarlo a casa propria, quando si vuole.

    Ma come scegliere il miglior epilatore a luce pulsata?

    Per farlo, bisogna tenere conto di diversi fattori, e qui sotto riportiamo una piccola guida pratica e alcuni consigli che vi aiuteranno a scegliere il migliore apparecchio di luce pulsata fai da te in base alle proprie esigenze:

    • Lunghezza d’onda: per avere un risultato constante e graduale, la lunghezza d’onda emessa dall’epilatore deve essere compresa tra i 590 e i 1200 nanometri.
    • Peso e forma: il peso e la forma dell’apparecchio sono fondamentali, perchè una seduta di epilazione a luce pulsata richiede mediamente 30 minuti per essere completata. Con un apparecchio troppo pesante e poco maneggevole potrebbe risultare difficoltoso.
    • Filtri UV: importantissimo verificare se l’apparecchio è dotato di filtri UV in grado di proteggere la tua pelle, senza correre rischi.
    • Interruttore di sicurezza: un buon apparecchio per l’epilazione a luce pulsata è dotato di un interruttore di sicurezza, per evitare l’emissione di impulsi luminosi che danneggiano la pelle.
    • Sensori: il miglior epilatore a luce pulsata è dotato di sensori in grado di riconoscere il fototipo della pelle da trattare. Questo gli permetterà di regolare l’intensità della luce emessa in base alla pelle da trattare.
    • Budget: nonostante i prezzi di questi apparecchi siano decisamente alti, esistono diverse fasce di prezzo in base alle necessità di chi sceglie l’epilazione a luce pulsata fai da te.

    Non esiste una regola valida per tutti gli apparecchi in merito alla durata del trattamento e i risultati finali che si possono ottenere, ma in generale, però, è sempre meglio evitare l’esposizione al sole e l’assunzione di farmaci che possono aumentare la sensibilità della pelle, nelle settimane che precedono l’inizio del trattamento.

    Inoltre durante e dopo l’epilazione a luce pulsata, è fondamentale proteggere la pelle con creme ad alto filtro solare (dai 30 SPF in su), per evitare che si formino macchie cutanee.

    Come funziona la luce pulsata

    Come funziona esattamente la luce pulsata fai da te?

    La tecnica di epilazione a luce pulsata è molto simile a quella laser, con la differenza che si tratta di raggio laser ma di una luce intensa emessa a intermittenza, grazie ad una lampada, chiamata “flash”.

    La pelle assorbe questa luce intensa, e la melanina che colora il pelo subisce un forte aumento di temperatura, scolorendolo.

    Per questo motivo, la tecnica di epilazione a luce pulsata è più efficace sui peli scuri.

    Il forte calore emesso dall’epilatore a luce pulsata distrugge il bulbo pilifero, che si indebolisce gradualmente fino a non ricrescere più.

    Lo scopo di questa tecnica è eliminare del tutto il follicolo del pelo evitandone la ricrescita definitiva.

    Basterà puntare l’epilatore a luce pulsata sulla zona da trattare e seguire alla lettera le indicazioni della casa produttrice.

    Controindicazioni

    L’epilazione a luce pulsata fai da te fa male? E quali sono i rischi per la salute?

    La luce pulsata non ha controindicazioni particolari e, generalmente, non danneggia la salute di chi la usa, ma come ogni cosa, ha i suoi pro e i suoi contro.

    Pro:

    • il trattamento a luce pulsata permette l’eliminazione definitiva dei peli superflui fino all’80%
    • è meno invasivo del rasoio, della ceretta e della crema depilatoria che possono causare follicoliti o reazioni cutanee
    • è meno doloroso delle strisce depilatorie e dell’epilatore elettrico
    • gli apparecchi permettono di agire con la massima precisione ed efficacia

    Contro:

    • per avere un risultato duraturo, sono necessarie dalle 4 alle 6 sedute della durata di circa 30 minuti ed effettuate a diversi giorni di distanza l’una dall’altra
    • il costo dell’apparecchio a luce pulsata non è alla portata di tutte le tasche
    • il trattamento non è indicato per tutti i tipi di pelle
    • ha delle piccole controindicazioni da non sottovalutare

    Comunque, prima di affrontare un trattamento con l’epilatore a luce pulsata, sarebbe meglio consultare il proprio medico curante o un dermatologo.

    In ogni caso, ci sono dei piccoli accorgimenti da adottare prima di effettuare questo tipo di trattamento:

    • la pelle non deve essere abbronzata
    • la pelle deve essere stata depilata con un rasoio almeno tre giorni prima
    • spalmare la crema a protezione alta prima del trattamento
    • poco prima del trattamento ricoprire la zona di pelle da trattare con una crema anestetica (facoltativo)
    • indossare degli occhiali protettivi per tutta la durata del trattamento a luce pulsata
    • effettuare le sedute a distanza di 2-3 settimane l’una dall’altra per ottenere il risultato desiderato
    • evitare l’esposizione ai raggi solari per almeno due settimane dopo il trattamento, per evitare che si formino delle macchie di colore
    • preferire l’inverno come periodo di trattamento

    Il trattamento di epilazione a luce pulsata, ha delle piccole controindicazioni delle quali bisogna tenere conto.

    Questo tipo di trattamento, per una serie di motivi legati alla luce pulsata, è da evitare se:

    • le zone da trattare presentano eruzioni cutanne, eczemi, ferite, tatuaggi, cicatrici, dermatite atopica, vene varicose
    • si assumono farmaci come la pillola anticoncezionale o antibiotici che fotosensibilizzano la pelle
    • si ha la pelle abbronzata
    • si ha la pelle scura
    • si è in stato di gravidanza
    • si soffre di diabete, epilessia, herpes e cardiopatie

    Foto: People image created by Nensuria – Freepik.com