Longevità: segreto di lunga vita nella flora batterica intestinale

Longevità: segreto di lunga vita nella flora batterica intestinale

Il segreto della longevità potrebbe annidarsi tra i batteri intestinali, nella flora batterica che assicura regolarità ed equilibrio all’apparato digerente

da in Apparato gastrointestinale, Batteri, Longevità, Ricerca scientifica
Ultimo aggiornamento:

    flora batterica intestinale, alleata di longevita

    Chi non vorrebbe vivere il più a lungo possibile, assicurarsi la giusta dose di longevità per godersi appieno il maggior numero di anni di esistenza? Gli scienziati, da sempre impegnati nella ricerca dei segreti di longevità, delle ricette per protrarre l’esistenza nl maggior e miglior modo possibile, ora, grazie a una nuova sperimentazione irlandese, hanno scoperto che una delle chiavi del “mistero” potrebbe nascondersi tra i microrganismi della flora batterica intestinale.

    Che i batteri che si annidano nell’intestino, facilitando l’attività di tutto il sistema gastrointestinale, fossero degli alleati preziosi per la salute e l’equilibrio di tutto l’organismo, nonostante la qualifica poco “invitante” di batteri, non è una novità. La vera novità è che ci sia una relazione tra questi batteri “buoni” e la longevità.

    Secondo il recente studio, pubblicato sulle pagine della prestigiosa rivista scientifica Nature e condotto da un gruppo di ricercatori irlandesi, dell’University College Cork, i batteri che colonizzano il sistema digerente e, in particolare, l’intestino, garantiscono una vita più lunga agli over 65.

    “Lo scorso anno, abbiamo per la prima volta scoperto un’alta variabilità nella flora intestinale degli anziani: abbiamo approfondito questi risultati esaminando accuratamente 178 volontari over 65. Abbiamo scoperto delle differenze di flora batterica a seconda del fatto che gli anziani vivessero a casa propria o in una casa di cura. Questa differenza, inoltre, influenza anche la durata di vita e lo stato di salute. Chi passa dalla propria abitazione a una casa di cura varia la propria dieta, e nel giro di un anno la flora batterica cambia. Questo provoca un peggioramento delle condizioni di salute generali, suggerendo che i batteri siano implicati nella salute e nella lunga vita e che la dieta può essere determinante per la loro presenza” ha sottolineato uno degli esperti che ha condotto lo studio, Paul O’Toole dell’University College Cork in Irlanda.

    Partendo da un dato di fatto, cioè la variabilità, da persona a persona, della flora batterica in età avanzata, rispetto a quanto succede nei giovani, per i quali i batteri dell’apparato digerente sono simili e assimilabili, con variazioni davvero minime, per tutti, gli esperti hanno analizzato e approfondito la situazione, studiando connessioni e relazioni tra flora batterica, alimentazione, salute e longevità. Il risultato? I batteri della flora intestinale, oltre a essere veri toccasana per il processo digestivo, si confermano anche ottimi alleati della longevità.

    478

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Apparato gastrointestinaleBatteriLongevitàRicerca scientifica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI