NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lo zucchero di canna fa male? Proprietà e controindicazioni

Lo zucchero di canna fa male? Proprietà e controindicazioni

Lo zucchero di canna fa male? Non ci sono molte differenze rispetto a quello di barbabietola

da in Alimentazione
Ultimo aggiornamento:

    zucchero di canna fa male proprieta controindicazioni

    Lo zucchero di canna fa male? Nonostante la buona reputazione che sembra avere questo tipo di zucchero, non dobbiamo pensare che ci siano molte differenze rispetto allo zucchero di barbabietola. Le sue proprietà sono molte, ma, per quanto riguarda la sua struttura chimica, le due tipologie di zuccheri possono essere considerate senza alcuna differenza. Lo stesso discorso vale anche per le calorie e per l’impatto sull’organismo. Lo zucchero di canna, quindi, non è migliore dello zucchero ricavato dalla barbabietola. Entrambi, infatti, costituiscono saccarosio, formato da una molecola di fruttosio e una di glucosio. Bisogna, comunque, fare molta attenzione alle controindicazioni.

    Le proprietà

    Molti pensano che lo zucchero di canna sia, in generale, integrale. In realtà non è così. Quello che si trova comunemente in commercio è raffinato, dal momento che ha subito molti processi di lavorazione anche con l’utilizzo di sostanze chimiche, proprio come succede nel caso dello zucchero di barbabietola. Spesso può capitare anche che il colore ambrato venga reso ancora più evidente con l’integrazione di un colorante, l’E150. L’aspetto, quindi, non ci deve far pensare a differenze sostanziali con lo zucchero che utilizziamo normalmente in casa. Per quanto riguarda le calorie, 100 grammi di zucchero di canna grezzo contiene 377 kilocalorie, solo 15 in meno rispetto a quello di barbabietola.

    Alla luce di tutte queste considerazioni, possiamo, comunque dire che le proprietà dello zucchero di canna, in particolare quello integrale, sono molteplici: contiene molti nutrienti, dal momento che è ricco di vitamine e minerali. Bisogna, però, considerare che per assumerne una buona quantità dovremmo ingerire tantissimo zucchero, una cosa assolutamente non da fare. E’ necessario ricordare, infatti, che, ad esempio, il potassio è presente in quantità di 140 mg in 100 grammi di prodotto.

    Meglio, quindi, rivolgersi alla frutta o alla verdura, che possono fornirci lo stesso apporto di nutrienti con minori quantità.

    Quindi, zucchero di canna grezzo o integrale? Entrambi sono privi di glutine, quindi possono essere assunti anche in caso si soffra di celiachia. Alcune ricerche hanno mostrato che lo zucchero di canna integrale è meno rischioso per la salute per quanto riguarda l’insorgenza della carie. Notevoli sono anche le proprietà cosmetiche dello zucchero integrale. Contiene, infatti, acido glicolico, ottimo antisettico che permette di combattere l’acne e un buon esfoliante, visto che agisce contro le impurità e riesce ad eliminare le cellule morte degli strati esterni della pelle.

    Le controindicazioni

    Le controindicazioni dello zucchero di canna devono essere ricondotte, nello specifico, agli aspetti negativi delle sostanze zuccherine. Chi soffre di diabete dovrebbe prestare molta attenzione a consumare zucchero di canna. Essendo un saccarosio, questa sostanza viene scissa in due componenti all’interno del nostro corpo, il fruttosio e il glucosio. Quest’ultimo viene assorbito dall’organismo, proprio come succede nel caso dello zucchero di barbabietola. Bisogna, quindi, allo stesso modo, fare attenzione a non assumerne molto, in caso di diabete.

    Questo zucchero va evitato se si soffre di candidosi, perché la Candida albicans, responsabile dell’infezione, si nutre di saccarosio e prolifera in questo modo. Solitamente nel caso di questa malattia si devono evitare tutti gli zuccheri semplici. Ricordiamoci, inoltre, che proprio questi ultimi non dovrebbero avere molto spazio nella nostra dieta quotidiana, dal momento che causano un aumento della glicemia.

    620

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alimentazione
    PIÙ POPOLARI