Lo stress post traumatico in seguito al naufragio della nave Costa Crociere

Lo stress post traumatico in seguito al naufragio della nave Costa Crociere

Nella gestione del post-trauma per quegli individui che hanno affrontato il dramma del naufragio della nave Costa Concordia è importante aiutare anche a scongiurare il rischio dello stress post traumatico

da in Benessere, Cervello, Psicologia, Salute mentale, Stress, trauma
Ultimo aggiornamento:

    naufraghi costa concordia al terminal crociere

    Lo stress post traumatico potrebbe essere riscontrato anche in coloro che sono sopravvissuti al naufragio della nave Costa Crociere. Gli eventi improvvisi e catastrofici, che comportano anche la perdita di persone care, possono avere degli effetti sulla salute mentale e creare dei disagi, che si sviluppano proprio in seguito all’aver vissuto eventi fortemente traumatici. La manifestazione sintomatologica di questo disturbo mentale è molto varia e molto complessa. Il fatto di incorrere nello stress post traumatico può trovare influenze sia nella persona che nell’ambiente.

    Una certa suscettibilità aumenta il rischio. Sicuramente di tutti questi fattori si dovrà tener conto nel prestare gli adeguati soccorsi anche a coloro che sono state vittime della tragedia della nave Costa Concordia. L’importante è che, oltre alle cure fisiche, si pensi anche al benessere mentale di questi individui che hanno vissuto momenti drammatici.

    Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che ad essere responsabile dello stress post traumatico è l’amigdala.

    Nelle persone che hanno vissuto eventi drammatici vengono prodotti dei livelli molto più elevati di ormoni coinvolti nella risposta allo stress e alla paura.

    Inoltre si è visto che vengono alterati anche i neurotrasmettitori che agiscono al livello dell’ippocampo, comportando delle difficoltà nella memoria e nella capacità di apprendimento.

    Molto importante quindi come viene gestito il post-trauma, che dovrebbe vedere anche l’intervento di figure specializzate, in modo da garantire una corretta elaborazione del trauma stesso e di preservare lo stato emotivo fragile di chi si è ritrovato ad affrontare la tragedia.

    297

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloPsicologiaSalute mentaleStresstrauma
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI