Lo sport aiuta a stare meglio chi soffre di diabete

Lo sport aiuta a stare meglio chi soffre di diabete

Il diabete puo' essere tenuto sotto controllo con una moderata attività sportiva

da in Benessere, Diabete, Glaucoma, Glicemia, Malattie, Sport
Ultimo aggiornamento:

    Correre moderatamente e passeggiare fa bene all'organismo di un diabetico

    Il 14 novembre sarà la Giornata Mondiale del Diabete, celebrata sotto l’egida dell’Organizzazione delle Nazioni Unite. Il Diabete Mellito è una condizione caratterizzata da un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue. Ne è responsabile l’insulina, un ormone secreto dal pancreas ed indispensabile per il metabolismo degli zuccheri.

    Fino a 110mg/dl di glicemia si è nella norma. Fra i 110 e i 125 viene considerata “glicemia alterata”. Dai 126 mg/dl in su è già possibile fare diagnosi di diabete. Questa diviene certa quando si hanno 200 mg/dl in qualsiasi momento della giornata oppure due ore dopo un carico di glucosio (assunto attraverso cibi e/o bevande).

    Non esiste una cura radicale per il diabete. Esiste invece una serie di comportamenti, e di terapie farmacologiche, capaci di ottenere valori di glicemia quanto più possibile vicini alla norma riducendo, al contempo, i rischi di ipoglicemia. Sì, perchè se il troppo zucchero nel sangue è dannoso e pericoloso, il troppo poco lo è altrettanto.

    I più recenti studi scientifici affermano che l’inattività fisica è un fattore di rischio.

    Un regolare programma di esercizio fisico può sia prevenire la comparsa del diabete che l’insorgenza di complicanze in persone a cui è già stata diagnosticata la malattia. Stili di vita, quindi, virtuosi per tutti e sopratutto per chi deve combattere questa malattia.

    Svolgere una moderata attività fisica, almeno tre volte alla settimana per 30-40 minuti, può dare una mano a controllare la glicemia. Lo stesso movimento che produce benefici per numerosi fattori fisiologici e psicologici, come il peso corporeo, l’indice di massa grassa, il colesterolo, i livelli di umore, la qualità del sonno, la pressione sanguigna…

    Però è spesso difficoltoso, quando si fanno programmi e progetti di attività fisica, passare ai fatti! Un programma di allenamento, uno qualsiasi, una mezz’ora di passeggiata al giorno, ciclette o bici, ginnastica dolce è efficace se è costante. Praticare uno sport o fare attività fisica implica la volontà diretta delle persone, che così divengono condapevoli della responsabilità che hanno nei confronti della propria salute. Il cambiamento degli stili di vita implica un’assunzione di responsabilità diversa dal solito, un modo differente modo di percepire sè stessi.

    Considerato anche che la maggior parte delle persone afflitte dal diabete mellito di tipo 2 è in sovrappeso o obesa, e che esiste un rapporto tra obesità e il rischio di sviluppare diabete, la riduzione di peso permette di ridurre il rischio cardiovascolare.

    436

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereDiabeteGlaucomaGlicemiaMalattieSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI