NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lisina: proprietà curative, cosmetiche e benefiche

Lisina: proprietà curative, cosmetiche e benefiche
da in Alimentazione
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23/12/2015 21:59

    Lisina

    La lisina ha proprietà curative, cosmetiche e benefiche molto importanti per la salute dell’organismo: si tratta, infatti, di uno dei nove amminoacidi essenziali dei quali il nostro corpo necessita per funzionare correttamente. La lisina è detta anche “l-lisina” e – come gli altri amminoacidi – non può essere prodotta direttamente dall’organismo, ma deve essere assunta attraverso un’alimentazione sana e adeguata, che sia ricca di tutti i nutrienti essenziali. Ma quali sono i benefici e le proprietà terapeutiche della lisina? Scopriamo di più in merito.

    Sangue

    La lisina migliora la salute generale del corpo e si occupa del benessere dei tessuti e della cartilagine, oltre che dell’aumento della produzione di collagene – importante, per l’appunto, per la creazione dei tessuti connettivi – e della densità ossea. La lisina rafforza il sistema immunitario e si occupa, inoltre, della produzione di enzimi, anticorpi e ormoni della crescita. Oltre a ciò, questa sostanza benefica per la salute è fondamentale per l’assorbimento e la conservazione del calcio; anch’esso dalle numerose proprietà benefiche. La lisina aiuta anche a mantenere in salute i vasi sanguigni.

    Mal di testa

    La lisina combatte diverse malattie e disturbi. Grazie alla sua presenza all’interno del corpo umano, è possibile curare l’emicrania, ma anche patologie come l’osteoporosi: la lisina, infatti, rafforza l’apparato scheletrico, contrastando una diminuzione della massa delle ossa causata dalla perdita di calcio. La lisina è, poi, utile contro le ulcere in bocca e l’herpes labiale: sono, infatti, diversi gli studi scientifici che hanno dimostrato che la lisina è in grado di combattere questo virus. La lisina può risultare utile anche in seguito a infortuni o interventi chirurgici per una sana ripresa: contribuisce, infatti, alla costruzione di proteine muscolari.

    Capelli

    La lisina viene utilizzata in prodotti contro la caduta dei capelli e per combattere, quindi, l’alopecia, che può avere diverse cause e rimedi. Aiuta, inoltre, a rafforzare le unghie.

    Stanchezza

    Una carenza di lisina – per quanto rara – può portare a sintomi come arrossamento degli occhi, nausea, stanchezza, anemia, ansia, rallentamento della crescita fisica, perdita di peso, perdita dei capelli, difficoltà di concentrazione, inappetenza, irritabilità, nervosismo e calcoli renali. Per ovviare a tale carenza, è opportuno consumare alimenti ricchi di proteine e aiutarsi, eventualmente, con degli integratori: il dosaggio, in questi casi, si aggira intorno a 1,5-3 grammi al giorno.

    Diabete

    Infine, non esistono particolari effetti collaterali legati all’assunzione di lisina; sebbene, in alcuni casi, si potrebbero manifestare gravi allergie, difficoltà respiratorie, calcoli renali e biliari, vomito, nausea, diarrea, crampi e un aumento del colesterolo. La lisina va, poi, moderata se sono presenti disturbi cardiovascolari, diabete, obesità, patologie a reni e fegato, gravidanza e durante l’allattamento. Questa sostanza non va, poi, assunta con l’arginina, in quanto ne può annullare gli effetti. Ad ogni modo, è sempre opportuno chiedere il consiglio del proprio medico curante che saprà indicare il corretto dosaggio di lisina.

    761

    PIÙ POPOLARI