Liquirizia: proprietà benefiche, curative, cosmetiche e controindicazioni

Liquirizia: proprietà benefiche, curative, cosmetiche e controindicazioni
da in Mangiar Sano

    Liquirizia

    La liquirizia vanta proprietà benefiche, curative e cosmetiche, ma anche controindicazioni. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminosae, che prende il nome di Glycyrrhiza Glabra. Questo prezioso alimento – amato da moltissime persone nel mondo – è utilizzato in Asia da oltre 5 mila anni; mentre, in Europa, giunse solo nel XV secolo, per merito dei frati domenicani. Menzionata persino nel primo erbario della medicina tradizionale cinese, la liquirizia pare venisse usata per curare tosse, intossicazioni alimentari e disturbi al fegato. Oggi, è molto utile per via delle numerose proprietà salutari e terapeutiche. Quali sono, dunque, i benefici, che apporta alla salute dell’organismo? Scopriamoli.

    Alitosi

    La liquirizia è ottima per combattere lo stress: sorseggiare del tè alla liquirizia ha, ad esempio, un effetto rilassanteesistono anche altri modi per alleviare lo stress – che contrasta l’insonnia e regola gli zuccheri presenti nel sangue, stimolando anche i liquidi cerebrospinali. La liquirizia pare abbia, inoltre, delle proprietà afrodisiache per le donne: il merito è del profumo di questa pianta, in grado di stimolare il piacere femminile. Questa preziosa radice ha, poi, anche effetti benefici per chi soffre di alitosi: masticare un bastoncino di liquirizia può, infatti, essere un rimedio naturale efficace.

    Digestione

    La liquirizia combatte i disturbi dell’apparato gastrointestinale a beneficio dello stomaco e del fegato, come stitichezza, digestione lenta, ulcere gastro-duodenali e aerofagia: ha, infatti, ottime proprietà digestive e lassative ed è indicata per combattere la gastrite. Sono diversi gli studi recenti che hanno messo in evidenza la capacità della liquirizia di formare un film protettivo della mucosa gastrica, in grado di proteggere dall’aggressione dei farmaci. La liquirizia è, poi, indicata per chi soffre di pressione bassa: il merito è della glicirrizina; principio attivo che agisce sull’ormone “aldosterone”, che regola la pressione arteriosa. Questa preziosa radice vanta, inoltre, proprietà espettoranti e antinfiammatorie: calma, infatti, la tosse, la cervicale, il mal di gola e aiuta l’espulsione di catarro dai bronchi, a beneficio dell’apparato respiratorio. Anche una tisana alla menta è un rimedio naturale efficace per mal di gola e tosse.

    Pelle

    La liquirizia ha effetti cicatrizzanti e, per questa ragione, è un ottimo rimedio naturale contro le infiammazioni cutanee, come psoriasi, herpes, dermatiti ed eczema. In vendita, esistono diverse preparazioni per uso esterno a base di liquirizia: questi prodotti sono ad azione lenitiva, protettiva e antibatterica, indicate per il benessere della pelle.

    Gravidanza

    Questa incredibile radice ha, però, effetti collaterali per chi soffre di ipertensione: occorre consumarla moderatamente, in quanto dosi elevate possono determinare un aumento della concentrazione di sodio nel sangue, riducendo il potassio e causando problemi di ritenzione idrica. Il suo consumo è sconsigliato anche nei casi di insufficienza renale, insufficienza epatica e in gravidanza; mentre, il suo abuso può essere causa di gonfiori e mal di testa. Infine, sono state riscontrate interazioni con determinati farmaci, come anticoncezionali, diuretici, lassativi e cortisonici.

    791

    LEGGI ANCHE