Liposuzione: i costi e le tipologie dei vari interventi

La liposuzione ha costi variabili a seconda della zona del corpo in cui si interviene

da , il

    liposuzione costi tipologie interventi

    La liposuzione può avere costi differenti. Anche le tipologie degli interventi sono varie. Bisogna infatti tenere in considerazione il punto del corpo in cui si va ad intervenire. In generale la liposuzione è una tecnica chirurgica, che consiste nell’asportare una parte del grasso sottocutaneo per mezzo di una cannula aspiratrice. In molte circostanze si fa ricorso ad essa per risolvere il problema della cellulite. E’ uno degli interventi di chirurgia plastica più richiesti. La quantità di grasso che viene asportata varia in base ai casi. Gli strumenti che vengono utilizzati sono differenti. Come in tutti gli interventi chirurgici, ci sono dei rischi da tenere in considerazione.

    Liposuzione: costi

    I costi della liposuzione variano in base alla zona corporea di intervento. Bisogna considerare anche l’onorario del chirurgo, che dipende anche dal suo prestigio. Poi c’è anche l’onorario dell’anestesista, che varia in base al tipo di intervento. Non vanno trascurati i costi del materiale sanitario, quelli del personale e quelli della sala operatoria.

    I costi della liposuzione al viso sono legati all’area di intervento e al volume di grasso da aspirare. In generale per questo tipo di intervento si parla di un costo variabile tra 1.500 e 3.000 euro.

    I costi per la liposuzione addominale partono da 3.000 euro. Se l’intervento viene ampliato ai fianchi, alla schiena e ai pettorali, si ha un aumento del prezzo. I costi per l’intervento ai glutei si aggirano intorno ai 2.500 euro.

    Liposuzione: tipologie degli interventi

    L’intervento di liposuzione può riguardare varie parti del corpo: c’è quella addominale, al viso, al collo, dei glutei, delle cosce, dell’interno ginocchia e caviglie, delle braccia, del seno, del torace.

    Le tecniche di intervento possono variare. C’è il metodo a secco, che prende il nome dalla modalità di aspirazione dell’adipe: viene condotto senza alcuna infiltrazione. E’ quasi del tutto in disuso, perché comporta un’eccessiva perdita di sangue.

    La liposuzione tumescente è particolarmente sicura ed efficace. Comporta l’infiltrazione di liquidi in loco.

    C’è anche una liposuzione ad ultrasuoni, chiamata anche senza bisturi, che prevede l’uso di una sonda di metallo per distribuire energia ad ultrasuoni allo strato di grasso sottocutaneo, in modo da alzarne la temperatura. Occorre l’anestesia generale. La liposuzione ad ultrasuoni può essere considerata una tecnica moderna.

    La liposuzione assistita determina un rapido movimento di vibrazione e di rotazione della cannula e rende più semplice l’operazione effettuata dal chirurgo.

    La “liposuzione alimentare” si riferisce in modo colorito ad un tipo di dieta proteica per il trattamento rapido degli eccessi di grasso. In questo caso naturalmente non si fa riferimento ad un’operazione chirurgica.

    La liposuzione si può fare anche con il laser, per ridurre al minimo l’invasività e aumentare al massimo l’efficacia. La tecnica di liposuzione laser assistita, MLS, promette di “aspirare” i chili di troppo in modo rapido, indolore e senza cicatrici o traumi post operatori.

    Tutto merito del laser, che non sfrutta effetti termici, ma provoca lo svuotamento degli adipociti, grazie al quale si trattano la cellulite e il tessuto adiposo prima di procedere con la tradizionale cannula per aspirare il grasso in eccesso.

    Il fascio luminoso emesso dal laser è in grado si rimodellare al meglio il tessuto adiposo del corpo, agendo su addome, fianchi, doppio mento, glutei, gambe e guance, rimuovendo in modo selettivo e senza rischi le cellule grasse, gli adipociti. Il segreto del suo successo o, meglio, del suo meccanismo d’azione è il principio della foto termolisi, grazie al quale l’eliminazione delle cellule adipose è selettiva e gli altri tessuti non vengono danneggiati.

    Grazie a questa innovativa tecnica non sono più necessari i punti e non si vedrà nemmeno l’incisione; si avrà così un edema notevolmente ridotto rispetto alla lipoaspirazione tradizionale e un recupero cutaneo eccellente grazie al recupero della lassità dei tessuti che vengono rimodellati” ha osservato l’esperto, il dottor Marco Viganò, chirurgo plastico e socio SICPRE, Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva Estetica.