Liposuzione: compie 20 anni

Liposuzione: compie 20 anni

La chirurgia estetica festeggia i 20 anni della liposuzione, la lipo nasceva come intervento radicale per risolvere i problemi legati al grasso e al peso, adesso è divenuta una tecnica molto diffusa per il trattamento dell'invecchiamento, per il viso, le braccia, l'addome, le gambe e quant'altro

da in Chirurgia estetica, Estetica e Trattamenti, Interventi Chirurgici, News Salute, Liposuzione
Ultimo aggiornamento:

    Anniversario

    Anniversario importante quello che cade in questi giorni, si tratta del ventesimo compleanno della liposuzione, per gli amici “lipo” che consiste nel trattamento di suzione dei grassi depositati nelle parti del corpo come glutei, gambe, addome, braccia, che possono essere disciolti e aspirati con cannule per ridurre la massa corporea e favorire lo sviluppo di un tessuto nuovo senza grassi e cedimenti.

    Nel 1989 la liposuzione veniva ritenuta un metodo nuovo per i trattamenti dell’estetica del corpo dalla Food and Drug Administration (FDA), ora è divenuta in 20 anni il fenomeno più diffuso per le cure estetiche drastiche in tutto il mondo, conosciuta da tutti e praticata da migliaia e migliaia di persone, che si sono sottoposte ai trattamenti estetici più disparati e più strani di quanto si possa immaginare.

    La tecnica del 1989 era molto diversa da quella attuale, i tempi per la diagnosi e per decidere l’intervento facevano pensare a qualcosa di molto importante, a una cura quasi da Vip, ora invece tutto è cambiato, sottoporsi alla “lipo” non è più un fatto limitato a categorie o tipi di persone, serve poco tempo, i dati necessari e le analisi per l’intervento sono molto rapide e dalla decisione al risultato possono passare pochissimi mesi, in alcuni casi, per i trattamenti leggeri, è proprio un detto e fatto.

    La liposuzione è entrata lentamente nelle case di tutti, ha mosso le coscienze, ci si è interrogati sul senso di questo intervento e sulla sua reale ed effettiva validità, ai fini non solo estetici ma anche psicologici e sociali, ma intanto è arrivata ai suoi primi 20 anni senza troppo perdere della sua originale pulsione al bello e all’estetica.

    Alessandro Gennai, un chirurgo plastico di Bologna socio dell’Eafps (European academy of facial plastic surgery) per l’occasione ha rilasciato una intervista per parlare di come le conseguenze dell’intervento ora siano meno invasive e di come negli anni la sicurezza sia diventata molto alta.

    La lipo ora viene usata anche per ringiovanire, per trattamenti locali limitati al viso o a una piccola parte del corpo, ha fruito molto delle ricerche fatte sulle staminali, resa così una arma potente anche per chi si vuole solo sentire più giovane e non si è mai sentito per nulla brutto.

    «Questo intervento non è la soluzione di tutti i problemi – ha dichiarato il chirurgo nel suo comunicato stampa alle agenzie giornalistiche-. Come tutte le operazioni presenta dei rischi: scegliere il chirurgo qualificato, verificare l’operato e informarsi sulla sicurezza aiuta a aumentare la soddisfazione dell’intervento.»

    Le immagini sono tratte dal sito internet di Portel.it

    523

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chirurgia esteticaEstetica e TrattamentiInterventi ChirurgiciNews SaluteLiposuzione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI