NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lipoma: tipologie, sintomi, cura e intervento

Lipoma: tipologie, sintomi, cura e intervento

Il lipoma può essere classificato in diverse tipologie

da in Tumori
Ultimo aggiornamento:

    lipoma tipologie sintomi cura intervento

    Il lipoma costituisce un tumore benigno del tessuto adiposo. E’ causato dallo sviluppo eccessivo delle cellule di grasso, le quali appaiono circondate da delle capsule fibrose. I lipomi si distinguono in diverse tipologie e possono venirsi a formare in qualsiasi zona dell’organismo, nella schiena, sotto le ascelle (lipoma ascellare), nella spalla: queste sono le zone maggiormente colpite, anche se il problema può interessare davvero qualunque parte del corpo. I sintomi sono rappresentati dalla manifestazione di escrescenze sottocutanee, che però non provocano dolore. La cura consiste nel trattamento laser o nel sottoporsi ad una liposuzione. C’è, comunque, anche la possibilità di effettuare un intervento.

    Le tipologie

    Ci sono differenti tipologie di lipoma. La più frequente è il lipoma sottocutaneo, che si manifesta sotto la superficie della pelle e si ha di più nel tronco, nelle cosce e nelle braccia. Ci sono poi formazioni multiple, solitarie, che sono delle escrescenze circoscritte, palmari, che interessano la mano. Si è soliti distinguere anche in lipoma intestinale, cardiaco, quando è localizzato vicino al cuore, sacrale, meningeo, intramurale, quando colpisce il colon. Ci sono poi anche il liposarcoma, che è una trasformazione maligna dell’escrescenza benigna, l’ibernoma, che si sviluppa solitamente nel collo e nelle ascelle e l’angiolipoleiomyoma. Quest’ultimo si distingue perché caratterizza le cellule muscolari lisce, i vasi sanguigni e il tessuto lipidico.

    I sintomi

    I sintomi del lipoma non sono sempre presenti.

    A volte il tutto può rimanere anche asintomatico e non ci si accorge di avere a che fare con un lipoma, anche perché l’escrescenza solitamente non è dolorosa. Queste formazioni si presentano morbide e pastose al tatto e possono essere spostate con facilità, esercitando una leggera pressione delle dita. In genere sono di piccole dimensioni, meno di 5 centimetri di diametro. L’unica condizione, perché un lipoma sia doloroso, si verifica quando esso cresce e preme sui nervi oppure se contiene molti vasi sanguigni.

    La cura e l’intervento

    La cura per il lipoma può consistere in un trattamento laser, anche se non è sempre necessario adottare dei metodi risolutivi. A volte può anche non occorrere passare ad un trattamento vero e proprio, perché si tratta di una forma benigna, che può anche regredire spontaneamente. Se il tutto si trasforma in un problema estetico consistente, se il lipoma aumenta di dimensioni, diventa doloroso, si infiamma o ostacola i movimenti, è necessario intervenire. Lo si può fare attraverso delle iniezioni di steroidi, che servono soltanto a ridurre la formazione. Si può ricorrere alla liposuzione, per rimuovere il grumo di grasso. Tuttavia l’unico tipo di trattamento che vuole essere risolutivo è l’intervento chirurgico. E’ necessario, nel caso dell’operazione, che l’asportazione sia piuttosto ampia, perché può accadere altrimenti che si abbia una nuova formazione nella stessa zona in cui l’escrescenza è stata escissa.

    575

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Tumori
    PIÙ POPOLARI