Lettori mp3: poveri timpani

Lettori mp3: poveri timpani

I lettori mp3 stanno mietendo delle vittime ignare: i giovani, che alzano troppo il volume e diventano sordi

da in Malattie, News Salute, Primo Piano, invalidita, sordita
Ultimo aggiornamento:

    Mp3

    L’allarme viene dal “Royal National Institute for Deaf People” anche se in realta’ si sapeva da tempo che l’abitudine di ascoltare musica ad alto volume con le cuffie poteva essere un fatto negativo.

    La RNID e’ una organizzazione britannica che si occupa di persone affette da sordita’ e a settembre dell’anno scorso ha pubblicato i dati relativi ai danni che l’uso prolungato e ad alto volume di lettori mp3 a cuffie puo’ causare all’udito, specie dei ragazzi giovani.

    I giovani che ascoltano questo genere di musica nel mondo sono tanti, e sono in pericolo nella maggior parte dei casi, perche’ le cuffie dei lettori non hanno una regolazione automatica e spesse volte per coprire il rumore dell’ambiente esterno i ragazzi devono alzare il volume per forza.

    Nel 70% dei casi secondo questa ricerca si riesce a rintracciare nei giovani una parziale perdita dell’udito, e il volume dei lettori intanto sale sempre di piu’, grazie al miglioramento della qualita’ tecnologica di cuffie e lettori stessi.

    In realta’ esiste un limite salute, che si individua nella soglia massima di volume, che per non danneggiare l’orecchio è 85 decibel. Ma nessuna confezione di lettori mp3 avverte di questo fatto, sicche’ i giovani alzano fin che si sente in buona qualita’.

    Meno male che dopo un certo volume la cuffia distorce, rendendo il suono fastidioso agli “orecchi fini”, ma il volume rimane sempre troppo alto, pericoloso per i giovani.

    L’invito di produrre etichette di avvertenza alle case produttrici di mp3 e’ stato fatto, con alterno risultato, che dipende piu’ dalla sensibilita’ delle singole aziende, mentre non sono mai stati segnati i decibel massimi per non danneggiare l’udito.

    Una tecnica per misurare quanto stiamo “pompando” e’ quella di accendere il lettore, poggiarlo con le cuffie verso il basso, per non amplificare troppo, e mettersi a un metro di distanza dalle cuffie: se si sente bene la canzone compresi i bassi abbiamo superato il limite, se si sentre appena il suono degli acuti invece possiamo stare tranquilli.

    413

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieNews SalutePrimo Pianoinvaliditasordita
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI