Lettini solari: molti ancora insicuri

Lettini solari: molti ancora insicuri

Ciò che si deve purtroppo rilevare è che spesso gli utilizzatori non sanno neanche bene a quali rischi vanno incontro a seguito dell’esposizione di raggi ultravioletti, se questi non sono adeguatamente controllati

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, raggi-UVA
Ultimo aggiornamento:

    lettino solare

    C’è ancora bagarre sui lettini solari, visto che a seguito di un’inchiesta della Unione Europea risulterebbe che solo un lettino su sette può definirsi nel complesso sicuro, almeno supera tutti quei limiti in fatto di radiazioni e di nocività per la salute. Ma c’è’ un fatto inquietante, nonostante la diffusione dei lettini solari, nonostante il numero cospicuo di persone che si sottopone a questi bagni di sole, sia pure artificiale.

    Ciò che si deve purtroppo rilevare è che spesso gli utilizzatori non sanno neanche bene a quali rischi vanno incontro a seguito dell’esposizione di raggi ultravioletti, se questi non sono adeguatamente controllati.

    L’indagine si riferisce ad un lavoro effettuato dalla Commissione Europea volta a stabilire l’eventuale sicurezza di tali lettini in ordine alle radiazioni emesse verificando il grado di sicurezza di ben 500 lettini sparsi nei vari centri fitness etc. in 10 Paesi comunitari, Italia esclusa e i risultati sono tutt’altro che tranquillizzanti, a cominciare dal fatto che, nonostante il fatto che le minorenni non possono usare i lettini, tale divieto è spesso disatteso e, fra l’altro, sovente gli stessi lettini non dispongono delle necessarie avvertenze d’uso che devono essere riportati ben visibili nella struttura stessa.


    “Sono molto preoccupato per il numero elevato di lettini e di centri abbronzanti che non rispettano le regole di sicurezza – ha commentato John Dalli, il neoeletto commissario alla salute e alla protezione dei consumatori – Si tratta di un importante problema di sanità, come testimonia l’incidenza del cancro della pelle, che raddoppia ogni 15-20 anni. Le autorità di vigilanza competenti degli Stati membri devono controllare che questi centri siano sicuri”. Ne deriva che il progetto che la commissione europea si accinge a varare al fine di fornire a tutti gli operatori del settore gli strumenti per rendere più sicuri i lettini, offrendo al contempo quelle informazioni per la clientela atte a scongiurare pericoli, è salutato da tutti come un importante segno di attenzione per la salute della gente.

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e Trattamentiraggi-UVA
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI