NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Lenti progressive: meglio di nuova generazione

Lenti progressive: meglio di nuova generazione

Le lenti progressive di nuova generazione, oltre che risolvere i problemi della vista del 40% degli over 50, sono molto leggere e carine anche dal punto di vista estetico, errato demonizzarle

da in Benessere, News Salute, Vista
Ultimo aggiornamento:

    Occhiali

    Servono per leggere, per fare i lavori di precisione, ma anche per vedere la televisione e per fare tutte quelle attivita’ a breve-media distanza: sono le lenti progressive, gli occhiali che la maggior parte egli over 50 portano per vederci bene. Eppure non tutte sono uguali, vediamo insieme perche’.

    Quando le distanze creano dei problemi alla vista e piu’ si avvicina l’oggetto meno ci si vede bene, nascono i problemi dei presbiti, che non sono problemi singoli, ma problemi spesso associati ad altri disturbi, che richiedono di intervenire sulla qualita’ della vista, per evitare che peggiori ulteriormente.

    Quando le azioni piu’ semplici diventano impossibili, vengono incontro alle necessita’ degli adulti queste lenti, che hanno la caratteristica di andare benissimo anche in alternanza alle lenti normali, per curare gli altri difetti della vista. Dunque non si tratta di lenti da portare sempre sul naso, ma da portare solamente quando si fanno lavori normali.

    Nessun imbarazzo nell’alternare gli occhiali, e’ normalissimo, tutti hanno bisogno degli occhiali da vista e anche delle lenti progressive, dopo una certa eta’, perche’ il cristallino dell’occhio diventa col passare del tempo piu’ rigido, e perde della capacita’ di adattarsi alle distanze. Non riuscendo a focalizzare gli oggetti, li fa vedere sfuocati e vaghi.

    Oltre il 40% degli italiani che hanno piu’ di 40 anni e’ presbite, secondo una ricerca curata dal Consorzio per la Comunicazione della Vista, mentre il 10% soffre di altri disturbi alla vista cumulativi. ma non tutti usufruiscono di quello che l’ottica mette a disposizione.

    Un fatto e’ certo: anche se tanti anziani cadono nello sconforto e pensano che sia ovvio perdere la vista dopo una certa eta’, alcuni non si rassegnano, sanno che questi piccoli disturbi possono essere curati e li affrontano, acquistando appunto le lenti progressive di nuova generazione, che soddisfano la maggior parte delle persone che necessitano di occhiali di questo genere.

    Non va bene demonizzare che usa queste lenti, che non sono frutto di analisi specifica sui singoli, e si acquistano secondo la adattabilita’, ma sono indispensabili per gli adulti che hanno problemi del genere: le persone ritrovano una sicurezza in se stessi nel momento in cui possiedono uno strumento che serve loro ad affrontare le situazioni di emergenza.

    Lo sviluppo tecnologico e dell’ottica hanno permesso di sviluppare degli occhiali che sono sempre piu’ carini, anche dal punto di vista estetico e piu’ leggeri, sia per montatura che per spessore della lente.

    Infine la modellatura delle lentu di nuova generazione impedisce che si noti l’alterazione della pupilla quando si portano gli occhiali.

    Fonte: Pensiero Scientifico Editore 2007

    Immagine

    524

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereNews SaluteVista
    PIÙ POPOLARI