Le proprietà benefiche della pasta e i suoi valori nutrizionali

Le proprietà benefiche della pasta e i suoi valori nutrizionali

La pasta possiede molte proprietà benefiche, visto che è alleata della dieta e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari

da in Alimentazione, Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento:

    pasta spaghetti

    Le proprietà benefiche della pasta sono tante e da tenere particolarmente in considerazione sono i suoi valori nutrizionali. Spesso si crede che faccia ingrassare, ma in realtà le cose non stanno proprio così. Si tratterebbe soltanto di un potere presunto. Come hanno chiarito gli esperti, il sovrappeso dipende dalle porzioni e dallo stile di vita sedentario. Con il consumo di pasta una dieta è bilanciata e completa. Ecco perché non bisognerebbe mai rinunciarvi, se vogliamo pensare al nostro benessere.

    Le proprietà benefiche

    La pasta può essere considerata un’ottima alleata della dieta. Essa, infatti, possiede un grande potere saziante e questo ci spinge a mangiare di meno. Naturalmente non bisogna esagerare nella quantità e nei condimenti. L’ideale è costituito da circa 80 grammi di pasta, con il pomodoro fresco, con le verdure e condita con pochissimo olio.

    Da un certo punto di vista questo cibo si può considerare un’ottima soluzione anche contro lo stress. Innanzi tutto questo è dovuto al suo gusto, che, essendo buono, riesce a mettere di buonumore. Inoltre la pasta contiene vitamine del gruppo B: soprattutto la B1 è fondamentale per il corretto funzionamento del sistema nervoso.

    Non dimentichiamoci a questo proposito che dall’amido della pasta si libera il glucosio, che favorisce la sintesi della serotonina, il neurotrasmettitore che ci fa provare una sensazione di benessere.

    La pasta ci può aiutare ad affrontare gli sforzi più intensi sia dal punto di vista fisico che mentale. Essendo facilmente digeribile, riesce a fornire energia da spendere immediatamente da parte dell’organismo. Riesce a darci una dose di carica in più, che ci è utile soprattutto nelle competizioni, anche quelle sportive.

    Alcuni studi hanno dimostrato che, fra i carboidrati, la pasta ha l’indice glicemico più basso. Tutto ciò favorirebbe anche la protezione del cuore, in quanto l’indice glicemico basso non alza i livelli della proteina C reattiva, che si è rivelata collegata al rischio cardiovascolare.

    Contiene pochissimo sodio e anche fibre, che sono fondamentali nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e dei tumori.

    I valori nutrizionali

    I valori nutrizionali della pasta cambiano a seconda del tipo, in base al fatto che la pasta sia di semola tradizionale o di semola integrale. In generale, comunque, possiamo dire che essa possiede fino all’11-13% di proteine e inoltre è ricca di amido, che può arrivare fino anche al 70-75%.

    Contiene anche vitamina B e presenta una grande abbondanza di sali minerali, fra i quali spicca il potassio. I grassi, in 100 grammi di prodotto, sono presenti per una quantità pari allo 1,51 grammi nella pasta di semola e a 2,5 grammi in quella di semola integrale. Sono assenti le proteine animali.

    Dal punto di vista nutrizionale è un alimento completo e costituisce il fondamento della dieta mediterranea.

    Pasta di semola


    Calorie 100grCarboidratiGrassiProteineZuccheri
    371 kcal74,67 g1,51 g13,04 g2,67 g


    576

    I 10 migliori cibi per la salute
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneMangiar Sano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI