Le emozioni di tranquillità di fronte ad un paesaggio: ecco cosa accade nel cervello

Le emozioni di tranquillità di fronte ad un paesaggio: ecco cosa accade nel cervello

Uno studio specifico ha permesso di capire che cosa accade nel nostro cervello, quando osserviamo un paesaggio

da in Aree cerebrali, Benessere, Cervello, Primo Piano, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    emozioni paesaggio tranquillita

    Capita di provare emozioni di tranquillità di fronte all’osservazione di un paesaggio. Ma cosa accade nel nostro cervello in questo caso? A rispondere a questa domanda sono stati i ricercatori dello Sheffield Cognition and Neuroimaging Laboratory, dell’Academic Clinical Psychiatr, dell’University of Sheffield’s Department of Neuroscience.

    Gli studiosi hanno messo in evidenza che, all’osservazione di un paesaggio naturale, nel nostro cervello si viene a creare una sorta di connessione tra aree cerebrali distanti. Un processo inverso quello che si attiva quando ci ritroviamo a guardare il caos cittadino. In quest’ultimo caso infatti il cervello non è in grado di operare in modo sincronizzato.

    Le emozioni sono in grado di suscitare particolari reazioni nella mente. Ad esempio piuttosto noto è il rapporto tra emozioni e geometria, inoltre si è appurato che anche la memoria è più vivida se è basata sulle emozioni. La visione di un paesaggio riesce a creare una correlazione tra la corteccia uditiva e la corteccia prefrontale mediale, che svolge una funzione rilevante nell’ambito della valutazione basata sulla motivazione e nell’ambito delle decisioni legate alla socializzazione.

    Il linguaggio, le parole e le emozioni formano un tutt’uno a vantaggio del nostro equilibrio psicofisico.

    269

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Aree cerebraliBenessereCervelloPrimo PianoPsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI