Lavarsi troppo aumenta il rischio di Alzheimer

Lavarsi troppo potrebbe aumentare il rischio di Alzheimer

da , il

    lavarsi troppo rischio alzheimer

    A volte lavarsi troppo potrebbe non essere molto positivo: un’eccessiva pulizia, infatti, aumenterebbe il rischio di Alzheimer. E’ quanto sostiene uno studio condotto dall’Università di Cambridge, pubblicato su Evolution Medicine and Public Health. Proprio la troppa pulizia potrebbe essere una delle cause dello sviluppo della malattia. Lo studio è partito dall’analisi di alcune statistiche, valutando anche una recente teoria che riguarda il comportamento del nostro sistema immunitario.

    Secondo questa teoria, lavarsi troppo, una pratica sempre più diffusa nel contesto sociale moderno, impedirebbe al nostro corpo di entrare in contatto con i microrganismi presenti nell’ambiente. In questo modo il sistema immunitario non si rafforza, perché non ha la necessità di combattere degli agenti estranei.

    Gli studiosi hanno preso in considerazione questa teoria ed hanno analizzato alcuni dati statistici sull’incidenza dell’Alzheimer in 192 Paesi del mondo. Sembra che, secondo lo studio, la malattia sia maggiormente diffusa nei Paesi cosiddetti sviluppati. Quindi, più una nazione è povera (una condizione spesso associata alla carenza di condizioni igieniche adeguate), minore è l’incidenza di Alzheimer.

    Ma da cosa dipende tutto questo? Il punto di incontro tra il funzionamento del sistema immunitario e lo sviluppo dell’Alzheimer potrebbe essere rappresentato dai linfociti T, delle cellule presenti nel sangue. Queste ultime, che hanno un ruolo importante nella difesa dell’organismo, secondo le analisi, si trovano in quantità ridotta nel cervello delle persone con l’Alzheimer.

    Se non ci si lava troppo, quindi, aumenterebbero le difese del nostro organismo e potrebbe allontanarsi il rischio di diverse malattie. Se questi risultati dovessero essere confermati, allora forse dovremmo imparare tutti a lavarci di meno.