Latte di soia: proprietà, valori nutrizionali ed effetti collaterali

Latte di soia: proprietà, valori nutrizionali ed effetti collaterali
da in Alimentazione, Latte
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/11/2016 11:15

    latte di soia proprieta valori nutrizionali effetti collaterali

    Latte di soia: quali le sue proprietà, i valori nutrizionali e gli effetti collaterali? Questo tipo di latte non è di origine animale, ma è preparato con i semi della soia, un legume molto diffuso in Asia. Ha delle proprietà molto importanti, perché previene l’osteoporosi, è in grado di riequilibrare la flora intestinale, combatte la ritenzione idrica, la cellulite, allevia i sintomi di gastrite e reflusso, contrasta il colesterolo e idrata la pelle e i capelli. Presenta molte vitamine, specialmente quelle del gruppo B, la A e la E. Il suo contenuto di grassi e di carboidrati è inferiore rispetto a quello tipico del latte di mucca e inoltre apporta poche calorie. In ogni caso bisogna stare attenti, perché ci sono delle controindicazioni, soprattutto a causa di problemi renali, alla tiroide e di disordini digestivi.

    Le proprietà

    Le proprietà del latte di soia sono molteplici. Esso, infatti, non contiene il colesterolo, anzi ne contrasta l’accumulo, perché è ricco di sostanze che agiscono sui grassi, contrastandoli. Allo stesso tempo abbonda di vitamina K e quindi può aiutare nella prevenzione dell’osteoporosi. Il latte di soia fa in modo che gli zuccheri nel sangue non aumentino, poiché possiede un basso indice glicemico. Proprio per questo può essere consumato anche da chi soffre di diabete. Fra i benefici bisogna ricordare anche come sia importante per trattare reflusso gastroesofageo e gastrite. In effetti questo tipo di alimento riesce a intervenire sull’equilibrio della flora intestinale. Può fare bene anche al tessuto muscolare, perché contiene molte proteine vegetali e quindi può costituire un ottimo integratore per chi pratica lo sport da palestra. Inoltre agisce contro la ritenzione idrica, stimolando la diuresi, e si può usare sulla pelle e sui capelli, perché gli isoflavoni favoriscono la formazione di nuove cellule. L’azione della soia riesce a riequilibrare anche gli sbalzi ormonali, che possono causare la formazione dell’acne.

    I valori nutrizionali

    Parlando dei valori nutrizionali del latte di soia, dobbiamo ricordarci che 100 grammi di questo prodotto contengono: 2 grammi di grassi, 3 di carboidrati, 3 di proteine, vitamine A, B ed E, 4 mg di calcio e poi, in piccola quantità, fibre. Le calorie sono pari a circa 33 kcal. Emerge in particolare il suo aspetto dietetico, perché il contenuto di grassi e di carboidrati è inferiore a quello del latte di mucca. Inoltre può costituire un vero e proprio rifornimento di amminoacidi, anche di quelli essenziali. Il latte di soia può essere consumato da chi ha problemi di intolleranza al lattosio e, essendo privo di glutine, è adatto anche a chi soffre di celiachia, con i caratteristici sintomi della malattia.

    Calorie 100grCarboidratiGrassiProteineZuccheri 33 kcal3 g2 g3 g2,53 g

    Gli effetti collaterali

    Tra gli effetti collaterali del latte di soia dobbiamo annoverare il fatto che esso, essendo poco ricco di calcio e di vitamina D, può portare ad una carenza di questi nutrienti. Bisognerebbe stare attenti anche agli eventuali problemi renali, perché la soia è ricca di ossalato, che favorisce la formazione dei calcoli. Inoltre i fitoestrogeni possono avere effetti negativi sul fegato e sul colon. Una certa attenzione deve fare anche chi assume medicinali per la tiroide, perché alcune proteine di questo tipo di latte possono interferire con l’assorbimento delle medicine. Il latte di soia può causare problemi digestivi, diarrea e gonfiore allo stomaco. Occorre poi tenere in considerazione che si può verificare un accumulo di fitati, a causa del fosforo, di cui abbonda la soia. I fitati interferiscono con l’assorbimento di alcuni sali minerali, come il ferro, lo zinco e il magnesio. Da ricordare, inoltre, che le bevande a base di soia possono contenere alcune quantità di alluminio, che può dare problemi al sistema nervoso.

    765

    LEGGI ANCHE