NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Latte avvelenato cinese: nessun allarme in Italia

Latte avvelenato cinese: nessun allarme in Italia

    Latte in polvere

    C’è allarme per la notizia che in Cina sarebbe stato prodotto del latte in polvere per bambini, adulterato; un allarme non certo da poco se si pensa che sono rimasti coinvolti qualcosa come 1.253 bambini cinesi a causa dell’alimento contenente una sostanza chimica velenosa, la melamina, un composto che viene utilizzato come fertilizzate o che entra con la formaldeide nella preparazione della plastica per renderla più duttile e meno infiammabile. Allo stato dei fatti, sarebbero andati incontro a calcolosi renale due di questi bambini, secondo il rapporto del Ministero della Salute di Pechino che ha dato la notizia all’agenzia Xinhua, che sarebbero addirittura morti, mentre sono 53 quelli che lottano fra la vita e la morte.

    In Italia, secondo le Autorità Sanitarie, il pericolo non ci sarebbe, come sottolineato dal sottosegretario alla Salute Onorevole Francesca Martini, visto che è stato scongiurato il rischio di una commercializzazione e importazione del latte incriminato per tutti gli Stati della UE non sussistendo quei requisiti minimi di sicurezza.

    Tutto cio’ anche in considerazione del fatto che, secondo le disposizioni comunitarie, è vietata l’importazione di latte dalla Cina, anche se, per evitare che qualcuno intenda superare i divieti importando ugualmente l’alimento dal Paese asiatico, si sono intensificati i controlli e inasprite le pene.

    245

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneLatteNews SalutePrimo PianoCalcolosi renale
    PIÙ POPOLARI