Lampade abbronzanti: vietate ai minori di 18 anni

Lampade abbronzanti: vietate ai minori di 18 anni

Lampade abbronzanti a base di raggi Uva sono fuori questione per i minorenni: divieto anche per donne incinte, fototipi chiari e soggetti con neoplasie

da in Adolescenti, Estetica e Trattamenti, In Evidenza, Pelle, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Lampade abbronzanti vietate ai minorenni

    Lettini solari e lampade abbronzanti sono ufficialmente off limits per i minorenni del Bel paese: raggi uva e abbronzatura artificiale sono vietati ai connazionali che non abbiano ancora compiuto 18 anni, ma anche alle donne incinta, alle persone che soffrono di determinate patologie e a quelle con un fototipo particolarmente sensibile, che li espone con facilità alle scottature. La decisione è contenuta in un decreto interministeriale firmato oggi dal ministro della Salute Ferruccio Fazio.

    Il decreto interministeriale, siglato d’accordo tra due ministeri, quello della Salute e quello dello Sviluppo Economico, mette nero su bianco i timori e, soprattutto, i rischi connessi all’utilizzo delle lampade abbronzanti, vietandone l’utilizzo da parte dei minorenni. Si tratta di un provvedimento complesso e specifico, che aggiorna dettagliatamente molteplici aspetti della questione.

    Sono state oggetto di revisione, in questo decreto, le caratteristiche tecnico-dinamiche, le modalità di esercizio, di applicazione e le cautele d’uso degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico, non solo per quanto riguarda lettini solari, docce abbronzanti & co.


    Lampade e sole artificiale bandito per i giovani al di sotto della maggiore età, ma non solo, il divieto vale anche per particolari categorie di soggetti, considerate a rischio, come le donne durante la gravidanza, le persone che hanno sofferto o soffrono di neoplasie, e quelle che hanno un fototipo particolarmente sensibile e predisposto alle scottature.

    Regole più chiare, confini più definiti: ecco quello che cerca di fare questo decreto, mettendo una dose in più di trasparenza che non guasta nel marasma dei trattamenti estetici e nelle apparecchiature utilizzate dai centri di benessere e dagli istituti di bellezza.

    347

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdolescentiEstetica e TrattamentiIn EvidenzaPelleSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI