Labbra: ventenni a rischio effetto canotto

Labbra: ventenni a rischio effetto canotto

Sono le giovani le più desiderose emule di Angelina Jolie & Company: ricorrono sempre di più all'ingrandimento delle labbra, spesso noncuranti della professionalità del medico e correndo il rischio di uno sfregio

da in Benessere, Estetica e Trattamenti, labbra
Ultimo aggiornamento:

    Attenzione all’ingrandimento delle labbra

    L’ingrandimento delle labbra è uno di quei trattamenti estetici che non conosce crisi e continua a essere tra i più richiesti, anzi: “In questi ultimi due anni abbiamo assistito progressivamente ad una domanda di ritocco alla bocca che arriva in modo particolare da ragazze molto giovani, dai 20 ai 25 anni” racconta il dottor Giulio Basoccu, chirurgo estetico, Docente all’Università La Sapienza di Roma.

    Richieste di ingrandimento dettate dai modelli che ancora spopolano nella moda e nello spettacolo, come Angelina Jolie, ma proprio sotto i riflettori continuano a vedersi labbra sproporzionate, i classici “canotti” che stravolgono il viso: “Le ragazze spesso vogliono sembrare più grandi, senza tenere conto che una bocca più pronunciata, nella maggior parte dei casi stravolge completamente tutta la loro espressione” conferma il chirurgo estetico. Uno sfregio più che un ritocco, dovuto anche all’esistenza di sedicenti chirurghi e medici estetici, incapaci di consigliare nella maniera corretta le giovani che a loro si affidano.

    Per un ritocco più naturale, infatti, bisogna procedere a piccoli passi. “La strada giusta da intraprendere se si vuole rendere le proprie labbra più corpose, soprattutto in una ragazza, è quella di evidenziarne i contorni e se ce ne è bisogno di correggere leggermente gli angoli con l‘acido jaluronico” puntualizza Basoccu.


    E inoltre è bene affidarsi solo a medici che sappiano proporre il filler giusto, un materiale che non possa danneggiare e sfregiare il volto: “L’acido jaluronico può ritenersi il più duttile e sicuro tra i filler che danno volume – spiega Basoccu. – Si riassorbe nel tempo e la paziente potrà tranquillamente decidere consapevolmente di intervenire nuovamente”.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e Trattamentilabbra
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI