La tisana ai fiori di malva: proprietà, benefici e ricetta

La tisana ai fiori di malva: proprietà, benefici e ricetta
da in Tisane
Ultimo aggiornamento:

    tisana malva

    La tisana ai fiori di malva è un rimedio naturale perfetto per curare diverse problematiche, in questo articolo ne analizziamo nel dettaglio le proprietà ed i benefici, e vi spieghiamo come preparare la ricetta. La malva è un grazioso fiore di colore viola presente in prati e giardini anche urbani.

    La malva è un’erba officinale che appartiene al lontano passato, dove le popolazioni più antiche ne facevano un ampio utilizzo per le sue proprietà benefiche e curative, ed era considerata un vero e proprio rimedio per ogni male.
    Al giorno d’oggi, la malva è ben nota per le sue proprietà antinfiammatorie, emollienti, lenitive e lievemente lassative e diuretiche.
    Le proprietà antinfiammatorie favoriscono ed accelerano la guarigione da diverse patologie come malanni di stagione, coliti e bruciori di stomaco.
    Ma la malva è ben nota per l’azione disinfiammante nei confronti delle vie urinarie. Per questo motivo, la malva è particolarmente consigliata nelle persone che soffrono spesso di cistite, sia per prevenirla che per lenire i sintomi e favorirne la scomparsa.
    Le sue proprietà emollienti proteggono, ammorbidiscono e rigenerano la pelle, sia dall’interno che dall’esterno.
    Indicata maggiormente alle persone che soffrono spesso di brufoli, acne, dermatiti ed eczemi. In questo caso, oltre ad una buona tisana, si possono effettuare dei cataplasmi sul viso oppure sulla zona da trattare.
    Durante il cambio di stagione, la malva aiuta a prevenire e guarire le patologie da raffreddamento come tosse, mal di gola, bronchite, raffreddore, sinusite, asma e febbre. Inoltre la sua azione espettorante aiuterà l’organismo ad espellere il muco ed il catarro che si formano durante le influenze stagionali.

    Ma la malva, come già detto in precedenza, trova utilizzo anche all’esterno del nostro corpo: per esempio, in caso di gengiviti bisogna effettuare degli sciacqui a base di infuso di malva, in questo modo calmerete anche il dolore provocato dagli ascessi.
    Se siete stati punti da un insetto, un impacco a base di infuso di malva è la soluzione che fa per voi, in quanto lenisce il doloro o il prurito e ne riduce il gonfiore.
    In caso di scarsa diuresi o stitichezza, una tisana a base di malva può aiutare a ritrovare la giusta regolarità, aiutando il corpo ad eliminare anche le scorie e le tossine.
    Per concludere, una buona tisana a base di malva prima di recarsi a dormire, può regalarvi un sonno tranquillo e riposato specialmente se siete soggetti ad insonnia.

    Ingredienti: per 1 tazza

    1 cucchiaio di fiori di malva essiccati
    miele per dolcificare (facoltativo)

    Preparazione

    1. Fate bollire l’acqua in un pentolino.
    2. Versatei i fiori di malva nell’acqua bollente e lasciate in infusione 10 minuti a fuoco spento. Filtrate l’infuso prima di consumarlo.
    3. Dolcificate con dolcificanti naturali a piacere.

    Per godere dei benefici di questa tisana, consumatene 1 tazza all’occasione. Se volete migliorare il vostro stile di vita, consumate questa tisana 1 volta al giorno.
    Se soffrite dei problemi indicati in questo articolo, consumatene 2 tazze al giorno fino alla scomparsa dei sintomi.

    576

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Tisane
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI